Territorio & Eventi

L`importanza della cipolla egiziana per un'agricoltura orientata al futuro

Scritto da La redazione Lunedì, 12 Mar 2018 - 0 Commenti

Se ne è discusso al convegno organizzato sabato scorso dall'Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali di Asti con il patrocinio del Comune di Castelnuovo Belbo.

La cipolla egiziana ligure trova nel Comune dì Castelnuovo Belbo (AT) un "terreno fertile" per diffondere i valori di un'agricoltura conservativa e di tutela del territorio.

La cipolla egiziana (Allium cepa viviparum) è un raro e antico ortaggio coltivato in passato nei terreni liguri con caratteristiche importanti sia per la facilità di coltivazione che per l’adattabilità che manifesta anche in condizioni estreme e disagiate.

L'evento organizzato dall'Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali di Asti con il patrocinio del Comune di Castelnuovo Belbo sabato scorso ha visto come moderatore il Prof. Marco Devecchi trattando in modo dettagliato e interattivo di cambiamenti climatici, biodiversità, agricoltura, esperienze di permacultura sulla vite e dell’utilizzo quotidiano in cucina della cipolla egiziana ligure, particolare e sempre più ricercata pianta.

A dare il benvenuto ai partecipanti il primo cittadino Aldo Allineri che illustrava la giornata del primo convegno legato alle tematiche sull’agricoltura conservativa che si sperimenterà nel terreno dell’orto sociale naturale ed inoltre spiegava che sarà l’inizio di vari convegni che verranno dedicati a far conoscere innovazioni agricole legate al nostro territorio.

A trattare il tema sui temi climatici in agricoltura e le possibili soluzioni venivano illustrate dal Dott. Agr. Massimo Badino.

A seguire il viticoltore Gianluca Morino raccontava la propria esperienza di coltivazione della vite in permacoltura e illustrava la nuova cartina del Nizza caratterizzata dalle diverse Cru del territorio che ne fanno parte.

Una conferenza illustrata dettagliatamente da Marco Damele, imprenditore floricolo di Camporosso in provincia di Imperia, particolarmente seguita che ha visto la presenza di molti giovani agricoltori, imprenditori, pensionati, a chi per la prima volta si vuole affacciare al mondo dell’agricoltura, o chi per curiosità ha sentito parlare della riscoperta della cipolla egiziana ligure, e vuole conoscere e capire da vicino come si coltiva e come si utilizza.

Promuovere l’agricoltura in questo modo, tra gli agricoltori, con gli agricoltori in questa importante opera di trasmissione culturale delle proprie idee per l’intero settore agricolo.

"L’importanza di questi convegni, - commenta il Sindaco - rappresentano un ‘occasione propizia per ascoltare e riflettere sule varie tematiche inerenti alle coltivazioni orientate al futuro".


  • Adsense slot ID 9166920842">