Cultura & Spettacoli

Le origini astigiane di una donna nel Medio Evo in Borgogna: Guigone de Salins

Scritto da La redazione Mercoledì, 18 Apr 2018 - 2 Commenti

Domenico Asinari, aveva infatti aperto a Salins una banca, associando a operazioni commerciali e finanziarie, speculazioni e prestiti bancari concessi ai Grandi della regione; è Tesoriere delle Saline per la contessa Matilde di Artois.

Guigone de Salins nasce intorno al 1403 a Salins da Stefano della famiglia dei Salins de la Tour, signori di Poupet, e da Louise di Rye, signora di Ougney. La famiglia paterna viveva nelle sue proprietà a Salins e discendeva dalla nobile famiglia astigiana degli Asinari, stabilitisi nel secolo precedente in Borgogna, dove acquisirono mulini, viti e boschi ad Arbois.  

Domenico Asinari, aveva infatti aperto a Salins una banca, associando a operazioni commerciali e finanziarie, speculazioni e prestiti bancari concessi ai Grandi della regione; è Tesoriere delle Saline per la contessa Matilde di Artois, diventando molto ricco e potente ed assumendo il nome di “Dimanche de Salins-la-Tour”.

Il suo stemma ha una torre d’oro in campo azzurro, torre che ricorda quella dei suoi antenati, gli Asinari d’Asti. Il figlio Jean acquista la signoria di Poupet e dai suoi due matrimoni nascono Enri de Salins (morto nel 1396 a Nicopolis), Huguenin de Salins (morto nel 1400), Jeanne ed Ètienne (Stefano) de Salins. Stefano, padre di Guigone, alla morte del fratello maggiore eredita il titolo di Cavaliere e la signoria di Poupet; muore in combattimento per il Duca della Borgogna, lasciando la moglie vedova con quattro figli.

Il 20 dicembre 1423, nel castello di Luigi di Chalon avviene il matrimonio tra Guigone de Salins e Nicolas Rolin, cancelliere della Borgogna. Guigone ha vent’anni, è di bella presenza, con un’educazione molto curata, e va in sposa al primo magistrato del Duca. Il marito era un brillante avvocato, abile consigliere di Giovanni Senza Paura e poi di Filippo il Buono che l’aveva nominato Cancelliere il 3 dicembre 1422; all’epoca aveva 47 anni e dal suo primo matrimonio erano nati quattro figli. Guigone si trasferisce al castello di Authumes, e viene nominata Prima Dama d’Onore della Duchessa.

Il marito conduce direttamente la politica e la diplomazia del Ducato che nel corso di 38 anni si va sempre più ingrandendo. Nel 1435 Nicolas Rolin è uno dei principali artefici del trattato di pace tra la Borgogna e la Francia. La coppia ha tre figli; uno di essi, Antoine, farà una brillante carriera militare nel nord, Grande balivo dell’Hainault e Capitano Generale della provincia, molto vicino a Carlo il Temerario. Nicolas Rolin cura ottimamente gli affari del Ducato, non dimenticandosi dei propri acquisendo almeno trenta castelli, in particolare quelli appartenuti alle famiglie materne degli antenati di Guigone, senza dimenticare le terre, le viti e quote nelle saline di Salins, la cui redditività all’epoca premiava su tutti gli altri investimenti.

Guigone fu sensibile alle calamità e miserie del tempo della Borgogna, in un periodo in cui era stata messa a ferro e fuoco dagli Ecorcheurs, mercenari senza impiego, e con il marito nell’agosto 1443 fonda l’Hotel Dieu a Beaune per la salvezza della sua anima e per i poveri malati di oggi e dei secoli a venire.

Nicolas e Guigone progettano gli edifici e definiscono le regole per chi lavora nell’ospedale, per l’acquisto del mobilio; vogliono che le decorazioni siano fastose come quelle di un castello. Le loro iniziali abbracciate si ritrovano sulle pavimentazioni, sulle tappezzerie e sulle coperte dei giorni di festa. Dopo il decesso del marito si trasferisce a Beaune, accanto alla collegiata Notre Dame, seguendo molto da vicino l’andamento dell’ospedale e la distribuzione del cibo agli ospiti. Muore il 24 dicembre 1470. Il suo ricordo è tuttora vivo in tutta la Borgogna.

Giancarlo Libert

(dal volume dell’autore Astigiani in Francia, Chivasso 2016)


  • Adsense slot ID 9166920842">