Tu sei qui

S. Stefano Roero, la 2° Festa del Tartufo Bianco delle Rocche

-

Il Tartufo bianco d’Alba delle Rocche del Roero è universalmente apprezzato per le caratteristiche uniche che le sabbiose colline del Roero gli conferiscono: tondo e liscio, colore ocra, profumo intenso ed elegante. Un vero e proprio “cru” del Tartufo Bianco d’Alba. Pertanto, merita attenzioni, tutela e iniziative di valorizzazione.

Come per i grandi vini, i cambiamenti climatici in atto obbligano a ripensare anche al tartufo. In una stagione tartuficola che ritarda e si allunga, il “tartufo di dicembre” si impone non più soltanto per l’eccellente qualità, ma anche per la quantità. Pertanto, merita un grande momento di festa nel cuore delle pregiate tartufaie delle Rocche del Roero.

Così  a Santo Stefano Roero, domenica prossima 3 dicembre, nel centro storico del paese dalle 10 alle 17, si terrà la 1° Mostra Mercato del Tartufo Bianco d'Alba Rocche del Roero con premi ai migliori esemplari. Fra gli altri, la Pro Loco del Roero ha indetto una gara creativa dal titolo "Striscia lo Striscione". Seguirà un allenamento culturale con il Brav’om di Prunetto e i Canalensis Brando di Canale.

Si inizierà alle 10 nella Chiesa di San Bernardino con la presentazione ufficiale dell'Associazione Tartufai Rocche del Roero in tartufaia con gli interventi di Renato Maiolo (Sindaco): Presentazione del progetto “Tartufaia Rocche del Roero” realizzato dal Comune di Santo Stefano Roero, dedicata al Comm. Roberto Ponzio. Intervento dell’Avv. Roberto Ponzio, Tino Marolo (Presidente)/Cesare Cuniberto (Segretario Generale).

Toccherà poi a Paolo Massobrio, giornalista - scrittore enogastronomico a presentare il De. Co.. Seguira l'intervento di Oscar Farinetti che racconterà "Le idee per il marketing del Tartufo Bianco d'Alba Rocche del Roero".

Intorno alle 12 verrà assegnato "Il Tartufo Bianco d'Alba Rocche del Roero" a Davide Rampello per "Striscia la Notizia".

Successivamente verrà offerrto dai Produttori di Santo Stefano Roero, l'aperitivo con Roero Arneis docg 2016, in abbinamento al Sansùp di Montaldo Roero, al Pan ‘d Natal di Montà e al Salòt di Pocapaglia.

Dopo il pranzo, passeggiata naturalistica nelle Rocche del Tartufo, in collaborazione con Ecomuseo Rocche del Roero con "ciceroni" i tartufai della neonata Associazione. Tempo di percorrenza: 50 minuti.

Alle 15,30, falò con castagnata e vin brulé. Seguirà spettacolo al tartufo degli alunni delle Scuole Elementari. Alle 16,30 nella Chiesa di San Bernardino, la Compagnia teatrale di Oscar Barile propone: “La Fiera di San Martino”. Storia di un tartufaio del Roero, tratta dall’omonimo romanzo di Andrea Monchiero.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Commenta con il tuo account Facebook!