Tu sei qui

Le colline dell’Unesco unite con quattro percorsi ciclabili su iniziativa dei Lions Clubs

-

Poco più di 240 chilometri in bicicletta, in due giorni, per scoprire il patrimonio Unesco di Langhe, Roero e Monferrato.

Dopo la conferenza stampa alla presenza del Governatore distrettuale Gian Costa e del Sindaco di Asti in Comune, la partenza è avvenuta sabato scorso sotto la redazione de La Stampa in corso Alfieri.

«Per raccontare una terra la si deve vivere. E’ l’unico modo per poter conoscere ciò che la caratterizza, la rende unica». E’ l’idea di Oscar Bielli, ex sindaco di Canelli e socio Lions. «Sabato e domenica un gruppo di pedalatori del Lions ha solcato le strade dell’Alessandrino, Astigiano e Cuneese seguendo il tracciato della ciclovie Unesco. Un progetto che ora esiste solo sulla carta, ma che noi abbiamo fatto vivere per un weekend».  

 

Il gruppo di ciclisti amatori di diverse squadre (nella foto) era capitanato dal lionsiano Giancarlo Perazzi che ha postato domenica 12 novembre sul suo profilo Fb:

"Terminata alle ore 16 l'iniziativa "PEDALANDO NELL'UNESCO tra Langhe e Monferrato" al comune di Acqui Terme. L'Amministrazione comunale ha ricevuto simbolicamente alcuni atleti (team Luiss, team Isolmant, Pedale acquese) del nutrito gruppo che oggi ha percorso 117 chilometri alla media dei 29 kmh. Giancarlo Perazzi ha consegnato all'assessore Giannetto e al consigliere Cordasco la proposta di allungamento fino alla città termale della ciclovia UNESCO Castagnito-Castelnuovo Belbo. Questa mattina alle ore 11 venti ciclisti di molte squadre hanno aderito alla seconda giornata UNESCO, organizzata dal direttore di Radio Acqui e campione italiano giornalisti ciclisti senior, il gruppo LIONS 108la3 e 108la2 che hanno predisposto ristori con prodotti tipici ad Alba e Canelli, le istituzioni dei comuni Alba, Canelli e Incisa Scapaccino che hanno salutato i ciclisti durante il passaggio. Presente un tiepido sole con 10 gradi sul percorso. In tutto sono stati percorsi 234 km alla media oraria dei 30 all'ora: otto ore di pedalata in due giorni tra Langhe e Monferrato!!! Presenti diversi componenti dei team albesi Pedala Sport, Ciclismo Divino e Bandito, dei team astigiani Speedy Bike, Cassa di Risparmio di Asti, Cavallino Rosso, Alessandro Ercole, Centro down Asti e Rpm Cicli, del team alessandrino Mania Bike e il Pedale acquese. Partecipazione anche da Lombardia, Liguria e Lazio con il team Isolmant, Bici Store e Luiss.

"Sono onorato di aver potuto organizzare la pedalata nei territori UNESCO grazie al patrocinio dell'associazione per il patrimonio dei paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato, il gruppo Lions, le amministrazioni comunali coinvolte, i giornalisti che hanno dato diffusione dell'iniziativa, ma soprattutto i ciclisti che hanno aderito. Annuncio con piacere la tre giorni UNESCO che si svolgerà il prossimo anno in Piemonte con tre tappe dedicate alle terme e tartufo, vino e riso e monumenti per valorizzare non solo il paesaggio, ma anche i prodotti del territorio".

Questo progetto racconta in modo chiaro e diretto lo spirito Lions. Nasce dalla collaborazione di più club che si preparano per un altro appuntamento del 2019: la Convention Internazionale dei Lions che si terrà a Milano. Dai 40 ai 50 mila saranno i soci Lions che arriveranno in Italia per l’evento motivo per il quale i Lions hanno deciso di raccontare il loro territorio.

Per farlo chiederanno l’aiuto degli studenti che dovranno fare un video, scrivere un testo o trovare la formula comunicativa che più gli si addice. L’unica regola è che sia in inglese. Da questo progetto è arrivata l’intuizione della pedalata. 

Andrea M. Brignolo

Commenta con il tuo account Facebook!