Tu sei qui

Bra, arriva Don Luigi Ciotti per i 25 anni della Scuola di Pace

-

Sarà Don Luigi Ciotti a inaugurare il calendario di appuntamenti 2017-2018 della Scuola di Pace “Toni Lucci” di Bra (Cuneo). Giovedì prossimo, 23 novembre, alle ore 18, nell’Auditorium del centro culturale “Giovanni Arpino” (largo Resistenza, Bra), è in programma l’incontro con ile pfondatore del Gruppo Abele residente di Libera, associazione che da più di vent’anni si occupa di sensibilizzazione e contrasto al fenomeno delle mafie.

Don Ciotti sarà ospite a Bra in occasione dei 25 anni di attività della locale Scuola di Pace che, dallo scorso anno, è intitolata a Toni Lucci, co-fondatore e artefice di tante iniziative di riflessione e crescita sotto la Zizzola. Durante l’incontro il presidente di Libera, che si definisce semplicemente“un cittadino che sente prepotente dentro di sé il bisogno di giustizia”, analizzerà percorsi ed esperienze intrapresi in questo quarto di secolo dalla Scuola braidese, tra attualità, prospettive e preziosi spunti tratti dalla propria esperienza in prima linea, a difesa della legalità, dei diritti e della giustizia sociale.

Don Luigi Ciotti, nato nel 1945 vicino a Belluno, nel 1965 ha fondato un gruppo di impegno giovanile, che prenderà in seguito il nome di "Gruppo Abele", a sostegno delle persone in difficoltà e delle realtà segnate dall’emarginazione e contro ogni tipo di dipendenza, utilizzando come strumenti soprattutto la comunicazione e la cultura come forme di prevenzione.

Nel 1992 fonda il mensile Narcomafie e il suo impegno si amplia al contrasto alle mafie con la nascita, nel 1995, di “Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”, che coordina oggi oltre 1.600 realtà nazionali e internazionali che si occupano in vario modo del contrasto alla criminalità organizzata.

Fra gli scopi dell’associazione: promuovere i diritti di cittadinanza, la cultura della legalità democratica e la giustizia sociale; valorizzare la memoria delle vittime di mafie; contrastare il

dominio mafioso del territorio. Giornalista pubblicista dal 1988, ha collaborato con vari quotidiani e periodici.

L’incontro è aperto a tutta la cittadinanza, ad ingresso libero fino esaurimento posti.

Commenta con il tuo account Facebook!