Tu sei qui

Asti, riconoscimento al Rione Don Bosco: la "Damigella del Palio" è Chiara Concetti

-

Chiara Concetti del Rione D.Bosco è la “Damigella del Palio” 2017 (nella foto in occasione della premiazione). Così ha deciso la Giuria che venerdì scorso al Teatro Alfieri l’ha scelta tra le 14 candidate che vestivano i colori di altrettanti comitati palio.

In un Teatro Alfieri “sold-out” (più un pipistrello che ha “svolazzato” in sala per l’intera serata) ancora un successo pieno per l’evento organizzato da Albatros Comunicazione, presentato da Beppe Giannini e Chiara Iannaccone, con il patrocinio del Comune di Asti.

Una serata nel segno della solidarietà per l’Associazione “Enrico ed Ilaria sono con noi - Onlus” costituita con finalità rivolte al “disagio infantile”. Al momento della consegna dell’assegno da 1.400 euro - per mano del Capitano del Palio Michele Gandolfo, del Presidente del Panathlon Club Asti Gianmaria Piacenza e del Presidente del Collegio dei Rettori Pierpaolo Verri - un lungo applauso ha stretto in un ideale forte abbraccio Elena e Mario Vespa.

Pochi minuti prima della mezzanotte, alla presenza del sindaco Maurizio Rasero, del Presidente della Provincia Marco Gabusi e degli Assessori comunali Loretta Bologna, Mario Bovino, Gianfranco Imerito ed Elisa Pietragalla, il momento più atteso della serata grazie alle valutazioni espresse dalla giuria (24 i componenti) di “gente di palio” presieduta dal capitano del Palio, Michele Gandolfo e di cui facevano anche parte i gli ex Capitani Andrea Sodano e Mario Vespa, il Presidente della Commissione Tecnica Andrea Marchisio, Domenica Demetrio e Maurizio Bertolino (ex Assessore/Delegato al Palio), Claudio Gamba (ex Magistrato), Fulvio Brusa e Gianbattista Filippone (Commissione veterinaria), Rolando Doglione (Pres. Sbandieratori ASTA), Gianmaria Piacenza (Pres. Panathlon Club Asti), Giovanna Guercio Ferraris e Franca Giovanna Varvello (Soroptinist), Lavinia Saracco (Uff. Ed. Fisica e Delegata Prov.le CONI), ed i giornalisti Massimo Elia (La Nuova Provincia), Elisa Schiffo (La Stampa), Laura Novara (Gazzetta d’Asti), Luca Giannini (Canapo), Elisabetta Moretti (AT News), Luciana Monticone (www.langheroeromonferrato.net) e Manuela Macario (Ansa).

Nella classifica finale, che teneva conto di un punteggio unico per “Portamento”, “Storicità Costume” e “Fascino”, Giulia Concetti del D.Bosco con 218 punti ha preceduto Chiara Castellaro di Moncalvo (205), Clara Macario della Torretta (202), Giulia Dal Maso di Nizza M.to (201) e Francesca Stobbione di S.Martino/S.Rocco (187).

La vincitrice ha ricevuto un quadro dipinto dal “Maestro del Paliotto” 2015 Antonio Giuntoli ed un’artistica e personalizzata realizzazione in argento 925/1000, raffigurante le bandiere del Palio di Asti, creata a mano dalla “Caldera Gioielli E D-Wine”. Un premio di 1.000 euro è stato assegnato ai Comitati delle prime 5 damigelle classificate (a scalare 300,oo - 250,oo - 200,oo - 150,oo e 100,oo €). Il quadro delle damigelle era completato (in ordine alfabetico comitati) da Sara Garavaglia (Canelli), Sara Borrelli (Castell’Alfero), Enrica Pellucchino (Cattedrale), Francesca Josifi (S.Lazzaro), Francesca Bleve (S.Marzanotto), Alice Arduino (S.Paolo), Chiara Dabbene (S.Secondo), Elisa Tarditi (S.Silvestro) e Francesca Biglia (Viatosto). Classificate dal 6° al 14° posto.

Giulia Concetti ha così raggiunto sull’Albo d’oro della manifestazione Elena Fogliasso di S.Caterina (vincitrice nel 2003), Paola Guglielmetti (2004 - S.Secondo), Clementina Piantato (2005 - Nizza), Federica Borio (2006 - S.Marzanotto), Giorgia Monticone (2007 - Tanaro), Adriana Castrogiovanni (2008 - D.Bosco), Annalisa Guarino (2009 - Moncalvo), Diana Martinetto (2010 - D.Bosco), Margherita Anselmo (2011 - Moncalvo), Viviana Vendemmia (2012 - S.Martino/S. Rocco), Alessia Bertana (2013 - Moncalvo), Chiara Zarantonello (2014 - S.Martino/S.Rocco), Elisa Celeste Ragusa (2015 - Nizza M.to) e Ilaria Pistillo (2016 - Cattedrale).

Per D.Bosco, Nizza M.to e Torretta si è trattato della 15a presenza in altrettante edizioni finora disputate. Il primato di vittorie è invece, con 3 successi, di Moncalvo (impostosi nel 2009 - 2011 - 2013) e D.Bosco (2008 - 2010 - 2017), che precedono Nizza M.to (2005 e 2015) e S.Martino/ S.Rocco (2012 e 2014). Una vittoria infine per S.Caterina (2003), S.Secondo (2004), S.Marzanotto (2006), Tanaro (2007) e Cattedrale (2016). Nove i comitati sull’Albo d’Oro.

Sul palco del Teatro Alfieri, insieme alle damigelle (accompagnate nelle diverse “uscite” dai Cavalieri Umberto Maggiora e Giacomo Perissinotto), anche quest’anno ci sono saliti un paggio ed una piccola dama dei Comitati Canelli (Giacomo e Rachele Colombi) - Castell’Alfero (Ethan Tirone e Giorgia Massobrio), Cattedrale (Fabrizio Alberti e Alice Greguoldo), D.Bosco (Riccardo e Beatrice Scassa), Moncalvo (Edoardo Degiovanni ed Enrica Aramini), Nizza M.to (Matteo Chinni e Chiara Merlin), S.Lazzaro (Stefano Gianti e Serena Di Marco), S.Martino/S.Rocco (Emilio Rissone e Adele Grassi) - S.Marzanotto (Alessandro Faulisi e Alessia Brusco), S.Paolo (Mattia Mazza e Giada Maniero), S.Secondo (Matteo Nebiolo e Alice Torchia), S.Silvestro (Leone Panza Bertolino e Beatrice Maschio) - Torretta (Nicolo’ Boella e Rebecca Vaccaneo) e Viatosto (Cristiano Lombardo e Allegra Ceraula).

Per quanto concerne il concorso della “Damigella “On-Line”, promosso dalla testata “Il Canapo”, sono stati 8.612 i contatti “certificati” (14.385 quelli complessivamente pervenuti) provenienti da una ventina di stati europei, più (tra gli altri) U.S.A. Brasile, Canada, Messico, Qatar, Emirati Arabi, India e dalla lontana Australia. Per una significativa promozione nel mondo del Palio di Asti.

La più “cliccata” è stata Chiara Castellaro di Moncalvo (13,5%) che, premiata dai redatori de “Il Canapo” Luca Giannini e Sara Trinchero, ha preceduto Clara Macario della Torretta (11,6 %), Sara Borrelli di Castell’Alfero (10,5%), Giulia Dal Maso di Nizza M.to (9,9%) e Francesca Josifi di S.Lazzaro (8,7%).

Silvio Quirico è stato il protagonista del consueto "siparietto" del "Rettore contro tutti" che nelle precedenti edizioni della "Damigella" aveva avuto quali "inquilini" Maurizio Rasero (Tanaro - 2010), Davide Migliasso (S.Damiano - 2011), Franca Sattanino (2012), Giovanni Spandonaro (2013), Nicoletta Sozio (S.Caterina - 2014), Silvano Ghia (S.Paolo - 2015) e Flavio Arnone (Cattedrale - 2016).

Nel corso della serata una trentina i contributi filmati proposti, a partire dalla finale 2008 (vinta da S.Lazzaro). Poi le batterie e la finale del Palio 2017. Immagini ed emozioni, prima tra tutte la cavalcata vincente dello scorso 17 Settembre di Giuseppe Zedde “Gingillo” con il Rettore giallo/verde Silvio Quirico ad annunciare per Venerdì 17 Novembre alla “S.Lazzaro Arena” la “Cena della vittoria”. Senza dimenticare i successi dello stesso S.Lazzaro (Paliotto) - i cui sbandieratori hanno aperto l’evento - S.Paolo (Miglior sfilata - Premio “Soroptimist”), D.Bosco (Miglior sfilata bambini - Premio “Mara Sillano”) ed alcuni altri momenti del Palio 2017.

La manifestazione ha goduto della preziosa collaborazione in qualità di main sponsor di Banca di Asti, Centrale del Latte d’Italia “Tapporosso”, 3A Distribuzione e Conc. Suzuki Tiesse. E di un altro prezioso team di sponsor. Sono saliti sul palco del Teatro Alfieri i bambini vestiti da “Buena Vita Baby” (abbigliamento bimbi di C.so Alfieri 216 ad Asti), il Coro della Scuola Elementare “Rossignoli” di Nizza M.to, diretto dalle maestre Roberta Ricci e Cristina Cacciari, e le ragazze della “Alter Ego” in versione Zumba.

La regia dell’evento è stata curata per il 4° anno consecutivo dalla “Sopratutto” - Produzioni televisive di Carignano, con montaggi video e supervisore della serata l’astigiano Alessandro Brombin.

Eletta la “Damigella” 2017, Albatros Comunicazione ha provveduto a distribuire ai primi 5 Comitati Palio classificati nel 21° “Superprestige” - Trofeo “Tiesse Conc. Suzuki” un montepremi di 1.500. (a scalare 500 - 400 - 300 - 200 e 100).

Il sucesso finale è arriso al Comitato Palio Torretta che con 218 punti ha preceduto Nizza M.to (195), S.Marzanotto (160), Cattedrale (146) e S.Secondo (127). A seguire Viatosto (114), Moncalvo (99), D.Bosco (98), S.Martino/S.Rocco (91), Castell’Alfero (76), S.Paolo (52), S.Pietro (50), S.Silvestro (39), S.Lazzaro (35), S.Maria Nuova (32), Canelli (31), S.Damiano (27) e Montechiaro (16). Nel 2017 non hanno partecipato a nessuna manifestazione Baldichieri, S.Caterina e Tanaro.

Il Comitato Palio S.Marzanotto con 8 "sigilli" detiene il primato di vittorie nel “Superprestige” grazie ai successi datati 1997 - ‘99 - ‘01 - ‘06 - ‘08 - 2009 - 2014 e 2015. Quattro le vittorie per S.Pietro (‘05 -‘07 - 2012 e 2013), tre le volte per D.Bosco (‘03 - ‘04 - ‘10) e per la Torretta (2000 - 2011 - 2017). Una vittoria infine per S.Martino (‘98), S.Secondo (‘02) e Cattedrale (2016).

Commenta con il tuo account Facebook!