Scuola & Formazione

La cucina piemontese protagonista in un corso all'I.I.Cultura a Lisbona

Scritto da La redazione Sabato, 24 Mar 2018 - 0 Commenti

Corso di cucina piemontese in collaborazione con l’Istituto Professionale di Stato “J. B. Beccari” di Torino, si è tenuto ieri e si conclude questa sera in Portogallo.

Hanno preso il via all’’Istituto Italiano di Cultura di Lisbona i corsi di cucina nel nuovo “Spazio Cucina” sito all’interno della sede ed inaugurato lo scorso novembre durante la II Settimana della Cucina Italiana nel Mondo.

Progettato dall’Arch. Nadir Bonaccorso e realizzato grazie al sostegno della SMEG in Portogallo, lo Spazio Cucina dell’IIC è stato pensato per offrire periodici corsi di formazione culinaria, con la collaborazione delle principali Scuole alberghiere italiane, ma anche dei ristoratori locali.

Il 1º incontro del Ciclo è stato dedicato alla cucina piemontese (ieri 23 e oggi 24 Marzo), con piatti tipici preparati dallo Chef Pietro Armentano, docente presso l'Istituto Professionale "J. B. Beccari” di Torino, coadiuvato dallo studente Eduard Theodor Rotariu.

Lo Chef ha illustrato le ricette scelte per il menu interamente piemontese, sia dal punto di vista della preparazione che dal punto di vista storico con racconti ed aneddoti che riguardano l’origine di piatti della tradizione popolare e di corte piemontese.

Si è partiti con l’antipasto tipico piemontese, il vitelo tonnato, si è proseguito con i ravioles de mel e la tartrà salata con velo di polenta e fonduta di toma piemontese. Il menu si è concluso con la preparazione del bonet, un budino di antichissima tradizione, a base di uova, zucchero, latte, cacao, rum ed amaretti.

I piatti preparati sono stati poi degustati dai partecipanti al corso ed accompagnati da vini della regione e da alcune specialità di produzione dell’Istituto Beccari come i nocciolini, le confetture di arance, cipolle di Tropea, la pasta ed altri prodotti.

Nella mattinata di ieri, venerdì 23 marzo si è tenuto un workshop presso la Scuola Alberghiera di Lisbona, alla presenza anche del Dirigente dell’Istituto Beccari, Prof. Pietro Rapisarda, che ha avuto altresì modo di incontrare l’omologa portoghese in vista di possibili scambi e visite di studio per gli studenti dei rispettivi Istituti.

L’iniziativa proseguirà durante tutto l’anno con appuntamenti a cadenza mensile che vedranno alternarsi corsi di cucina delle diverse regioni italiane realizzati da alcune Scuole alberghiere e dai ristoratori italiani presenti sul territorio.


  • Adsense slot ID 9166920842">