Territorio & Eventi

La Borgogna raccontata e bevuta con Camillo Favaro nella Bottega del Vino di Dogliani (VIDEO)

Scritto da La redazione Lunedì, 5 Nov 2018 - 0 Commenti

La serata di giovedì 8 novembre Vini e Terre di Borgogna è in gita a Dogliani. LA CÔTE DE NUITS è la prima delle tre serate alla Bottega del Vino Dogliani docg in cui Camillo Favaro, viticoltore piemontese e scrittore, racconta la Borgogna del vino insieme a Enrico Dellapiana nelle vesti di special guest.

Ripartono le degustazioni organizzate dalla Bottega del Vino di Dogliani Docg, preludio ad un nuovo calendario fitto di appuntamenti che accompagnerà  gli appassionati fino all'estate del 2019 con l’ambizione di fare cultura del vino in una territorio di vino.

Dopo i mesi estivi dedicati ad un percorso sui vini spumanti, dagli Champagne ai Metodo Classico di Langa, alla Bottega del Vino di Dogliani  (CN) ora è arrivata la stagione ideale per approfondire il discorso su un rosso emblematico, un altro vitigno che sta riscuotendo sempre maggior interesse nelle nostre zone: il Pinot Nero.

La Bottega ha deciso di approfondire la conoscenza di questa cultivar con degustazioni mirate, iniziando con un seminario in tre appuntamenti sulla zona più importante per la storicità e la qualità dei vini che ha saputo esprimere: la Borgogna.

Questi primi tre appuntamenti saranno incentrati non solo sul Pinot Nero, ma sull'intero terroir borgognone includendo anche i grandi Chardonnay che hanno contribuito alla fama di questa regione viticola.

Sarà Camillo Favaro, brillante vigneron piemontese, con una forte passione per il vino e il mondo intorno, a condurre i seminari  presso la Bottega del Vino di Dogliani.

Favaro condivide la passione di viticoltore con quella di scrittore e comunicatore. Molto interessante e dettagliata, oltre che preziosa ed efficace, è la narrazione di “Vini e terre di Borgogna” (che dà il titolo al ciclo di incontri in Bottega), il suo ultimo libro, scritto assieme a Giampaolo Gravina.

Eccellente produttore di Erbaluce sulla Serra di Ivrea, la collina morenica più grande d’Europa, Favaro è un apprezzato conoscitore della Borgogna e dei suoi vini: ha frequentato a lungo quel territorio, e, per la stesura del libro, vi ha soggiornato per un paio di mesi, visitando i vari domaines, dialogando con i vigneron  e degustando decine di etichette.

“Raccontare la Borgogna non permette superficialità e improvvisazione, devi frequentare i vignerons e attraverso i loro racconti ti rendi conto dello stato delle cose”, afferma Favaro.

Le degustazioni, lontane dai tecnicismi, sono pensate più come un racconto di esperienze e di incontri con i produttori d’Oltralpe e contemporaneamente come un dialogo con diversi produttori di vino che di volta in volta faranno da interlocutori al conduttore.

Denominatore comune delle serate è l’eccezionale qualità delle bottiglie selezionate personalmente da Favaro, alcune delle quali acquistate direttamente in Borgogna perché introvabili in Italia, con pezzi che possono raggiungere prezzi al pubblico intorno ai 300 euro.

Ma anche le bottiglie delle semplici appellations villages o Bourgogne, mantengono sempre un livello qualitativo molto elevato, ed è questo che, accanto alla competenza dei relatori, può fare la differenza in una serata di degustazione.

Le serate sulla Borgogna si terranno presso la sede della Bottega in Piazza San Paolo 9 a Dogliani, durante i seguenti giovedì di novembre, 8 - 15 - 22 novembre, dalle ore 20.30 alle ore 23.30.

L'ingresso ha un costo di 90 euro per le prime due serate sulla Cote de Nuits e la Cote de Beaune e di 60 euro per  “l'altra Borgogna” dello Chablis, Hautes-Cotes, Cote Chalonnaise e del Maconnais.

Durante il primo incontro dell' 8 novembre, in dialogo con Camillo sarà ospite Enrico Dellapiana dell'azienda Rizzi di Barbaresco, mentre nella seconda serata del 15 novembre sarà presente un produttore di Pinot Nero dell'Alto Adige, Patrick Uccelli.

Ecco il programma di degustazioni delle serate:

LA COTE DE NUITS - GIOVEDI' 8 NOVEMBRE, ORE 20.30

Confuron-Cotetidot – Vosne-Romanée 1er Cru Les Suchots 2015

Domaine Arlaud – Charmes-Chambertin Grand Cru 2016

Domaine Arlaud – Bourgogne Roncevie 2016

Domaine des Lambrays - Clos des Lambrays Grand Cru 2015

David Duband - Gevrey-Chambertin 2015

Sylvain Pataille – Marsannay Clos du Roy 2015

Louis Remy – Morey Saint Denis Clos des Rosiers 2014

Emmanuel Rouget – Côte de Nuits Village 2015

LA COTE DE BEAUNE - GIOVEDI' 15 NOVEMBRE, ORE 20.30

Bachelet-Monnot – Puligny-Montrachet 1er Cru Les Folatières 2016

Michel Bouzereau – Meursault 1er Cru Perrières 2016

Marc Colin – Saint Aubin 1er Cru Chatenière 2016

De Courcel – Pommard 1er Cru Grand Clos des Épenots 2015

Eric De Suremain – Monthelie 1er Cru Sur la Velle 2010

Albert Grivault – Meursault 1er Cru Clos des Perrières 2016

Heitz-Lochardet – Pommard 1er Cru Les Pézerolles 2015

Voillot – Volnay 1er Cru Champans 2016

 L’ALTRA BORGOGNA - GIOVEDI' 22 NOVEMBRE, ORE 20.30

Jean-Claude Bessin – Chablis 1er Cru La Fourchaume 2016

Château des Rontets – Pouilly-Fuissé Les Birbettes 2014

Domaine Joblot – Givry 1er Cru Clos du Cellier aux Moines 2016

Gerard Duplessis - Chablis Le Clos Grand Cru 2016

La Soufrandière & Bret Brothers – Pouilly-Vinzelles Les Quarts 2016

Les Heritiers du Comte Lafon – Viré-Clessé 2016

Paul et Marie Jacqueson – Rully 1er Cru Les Cloux 2016

Andrea Di Bella

 

 

 

 


  • Adsense slot ID 9166920842">