Tu sei qui

Rita Levi Montalcini moriva 5 anni fà: la nipote chiede che le venga dedicata una via a Torino e Roma

-

Il 30 dicembre 2012 moriva nella sua casa romana Rita Levi-Montalcini, Premio Nobel per la Medicina nel 1986, senatrice a vita e prima donna ad essere ammessa alla Pontificia Accademia delle Scienze. Era nata a Torino il 22 aprile 1909.

A distanza di cinque anni la nipote Piera Levi-Montalcini, a lungo collaboratrice della zia e presidente dell’Associazione Levi-Montalcini, rivolge un appello ai sindaci di Torino e Roma, Chiara Appendino e Virginia Raggi, affinché la due città possano dedicare una strada alla grande scienziata. Per ora solo Asti si è ricordata del Premio Nobel, legato alla città ed un mese fà le ha dedicato la sede universitaria di Astiss (Asti Studi Superiori).

“Il mio sogno spiega Piera Levi-Montalcini rivolta alla Appendinoè che si possa individuare una strada o una piazza da intitolare a tutti e tre i fratelli Levi-Montalcini, Gino, architetto, Paola, pittrice e Rita. Mi auguro che ciò possa avvenire tra il 21 e il 22 aprile prossimo venturo, date di nascita di papà e delle zie”.

Stesso appello è stato rivolto dalla nipote della grande scienziata al sindaco Virginia Raggi “affinché la città di Roma dove la zia Rita ha vissuto e lavorato fino alla fine della sua vita possa tributarle il giusto riconoscimento con l’intitolazione di una strada della Capitale“.

Commenta con il tuo account Facebook!