Economia & Lavoro

Legge di bilancio 2018: per il Fondo vittime dell'amianto incremento di 27 milioni fino al 2020

Scritto da La redazione Mercoledì, 10 Gen 2018 - 0 Commenti

Un incremento delle risorse del Fondo pari a 27 milioni di euro per ciascun anno e la contestuale disposizione in base alla quale non si applica a carico delle imprese l’addizionale sui premi assicurativi relativi “ai settori delle attività lavorative comportanti esposizione all’amianto” .

Sono 27 milioni di euro annui le risorse stanziate dal Governo fino al 2020 per incrementare il Fondo per le vittime dell’amianto.

E’ stato approvato dalla Camera un emendamento alla legge di Bilancio relativo alla proroga del Fondo vittime dell’amianto istituito già dal 2008. Il Fondo, costituito presso l’INAIL, è stato previsto in favore di tutte le vittime che hanno contratto patologie asbesto-correlate per esposizione all'amianto e alla fibra "fiberfrax", e in caso di premorte, in favore degli eredi.

La legge di Stabilità per il 2015 – su iniziativa dell’allora premier Matteo Renzi - ha ampliato, in via sperimentale, la platea dei beneficiari del Fondo per gli anni 2015, 2016 e 2017, ricomprendendovi anche i malati di mesotelioma che avessero contratto la patologia, o per esposizione familiare ai lavoratori impiegati nella lavorazione dell'amianto ovvero per esposizione ambientale comprovata.

L’estensione sperimentale delle prestazioni del Fondo è stata confermata dalla legge di Bilancio per gli anni 2018, 2019 e 2020, prevedendo un incremento delle risorse del Fondo pari a 27 milioni di euro per ciascun anno e la contestuale disposizione in base alla quale non si applica a carico delle imprese l’addizionale sui premi assicurativi relativi “ai settori delle attività lavorative comportanti esposizione all’amianto” .

Il Sottosegretario Onorevole Luigi Bobba che, per conto del Ministero del Lavoro, ha seguito l’iter, in Commissione Bilancio della Camera dichiara: “Con questo emendamento si prosegue nel percorso, già avviato in questi anni, di attenzione e supporto ai lavoratori e ai soggetti non professionali vittime dell’amianto per motivi ambientali e di prossimità familiare. In particolare, si è prorogato il periodo di erogazione delle risorse previste dal Fondo istituito presso l’INAIL fino al 2020, incrementandolo di una somma rilevante, pari a 27 milioni annui, e confermando l’estensione della platea dei beneficiari, già prevista dalla legge di Stabilità per il 2015”.

“Il Governo - conclude Bobba – ha ascoltato le istanze delle associazioni dei familiari e delle organizzazioni sindacali prevedendo un incremento delle risorse del Fondo per le vittime dell’amianto. Una notizia particolarmente attesa a Casale Monferrato e nel nostro territorio”.


  • Adsense slot ID 9166920842">