Cultura & Spettacoli

"La festa delle streghe che ballano" ad Albisola con gli Artüsìn di Roccaforte Mondovì

Scritto da La redazione Lunedì, 19 Feb 2018 - 0 Commenti

Il gruppo, il cui nome è il termine dialettale per rododendro, nasce nel 2000 a Roccaforte e Villanova Mondovì per riscoprire e valorizzare le origini occitane della Valle Ellero e si esibisce vestendo abiti i cui modelli sono stati ricavati da vecchi libri e foto della seconda metà dell’800 e che richiamano i vestiti “della festa” usati in quei tempi.

Il 13 febbraio, Martedì Grasso, in una splendida giornata, sul campo sportivo della Società “Santa Cecilia” di Albissola Marina, la Scuola Primaria “Angelo Barile” ha proposto lo spettacolo "La festa delle streghe che ballano" realizzato da maestri e allievi della scuola (parte integrante dell’Istituto Comprensivo delle Albisole) dove gli Artüsìn si sono cimentati in racconti sulle "Maske" (le streghe della cultura piemontese e ligure), divertendo gli attenti spettatori coinvolgendo nelle ballate occitane ben duecento bambini dai 6 agli 11 anni, balli imparati nei mesi scorsi, accompagnati dal gruppo folk monregalese e dalla incalzante voce di Luca Pellegrino.

Un'altra bella esperienza di crescita per l'Associazione Culturale Artüsìn di Roccaforte Mondovì - Cuneo che con costanza ed entusiasmo segue l'obiettivo di incentivare tutte le attività di ricerca, volte a recuperare testimonianze che permettano di tramandare la memoria storica del passato cercando di lasciare una traccia della Valle Ellero alle generazioni future.

Il gruppo, il cui nome è il termine dialettale per rododendro, nasce nel 2000 a Roccaforte e Villanova Mondovì per riscoprire e valorizzare le origini occitane della Valle Ellero e si esibisce vestendo abiti i cui modelli sono stati ricavati da vecchi libri e foto della seconda metà dell’800 e che richiamano i vestiti “della festa” usati in quei tempi.

L’appuntamento si inserisce nel “Progetto Streghe”, una serie di iniziative promosse per tutto il 2018 nei due comuni albisolesi. Nato all’interno dell’Associazione La Fornace sono protagonisti del progetto, oltre all’intero istituto, i gruppi Unitre di entrambi i comuni, associazioni e artigiani del territorio.


  • Adsense slot ID 9166920842">