Tu sei qui

“Il maestoso Cane Corso” (95^ puntata CANI A 360°)

-

E’ uno delle 16 razze di origine italiana, che potremmo definire con due aggettivi: forte e maestoso!

Stiamo parlando proprio di lui…il Cane Corso.

Al gruppo 2 del FCI, ovvero nel gruppo dei Cani di tipo Pinscher e Schnauzer, Molossoidi e Bovari Svizzeri (proprio perché è un Molossoide: con il corpo massiccio, il cranio compatto e setto nasale e il muso più corto; è, cioè, un brachicefalo), il Cane Corso è un cane di taglia grande (i maschi misurano dai 60 ai 68 cm al garrese per un peso che varia tra i 45 e i 50 kg; mentre le femmine misurano tra i 60 ai 64 cm al garrese per un peso che va dai 40 ai 45 kg); dal pelo corto, ma non raso, di svariati colori: nero, grigio piombo, ardesia (che è sempre una tonalità di grigio), grigio chiaro, fulvo (diverse tonalità di marrone), formentino (una combinazione tra grigio e fulvo), fulvo scuro e tigrato.

La coda è grossa e alta mentre le orecchie lunghe e pendenti. In passato, coda e orecchie venivano tagliate, inizialmente per una funzionalità pratica (dal punto di vista del lavoro che faceva), successivamente, prettamente, per l’aspetto estetico.

Un cane molto antico… antichissimo! La sua storia risale addirittura ai tempi degli antichi romani, tant’è che il Cane Corso sembra discendere appunto da un cane chiamato il Molosso Romano.

Nacque come cane guardiano (per un certo periodo fu anche utilizzato per la caccia di grandi prede), ovvero destinato alla guardia e alla difesa del territorio (le masserie inizialmente, poi le abitazioni) e del bestiame (grazie anche al suo aspetto fisico grande, robusto e fiero), rischiando purtroppo successivamente, a causa delle varie guerre, l’estinzione. Finchè nella prima metà dell’900, questa razza diventò l’interesse di alcuni cinofili che riuscirono a rintrodurre la razza e a crearne lo standard.

Per quanto riguarda il lato caratteriale, è un cane forte, equilibrato, coraggioso e impavido (senza paure!), e allo stesso tempo (se non gli si rompe le scatole!) buono, tranquillo e pacato, insomma adatto anche per vivere in famiglie con bambini (se gestiti bene….intendo i piccoli umani!!!).

Va abbastanza d’accordo con i suoi simili, quindi non è un attaccabrighe, e persino con altre specie animali, come i gatti, visto il loro basso istinto predatorio.

Quindi, anche se quest’ultimi scappano difficilmente vengono rincorsi da un Cane Corso!

A presto!

Valentina Fontanone

Valentina Fontanone è un Addestratore Cinofilo ENCI e un Operatore di Pet-Therapy qualificato, che ormai da parecchi anni si occupa di Cinofilia.

Dal 2010 è legale Rappresentante di “Il Cane come Terapia” e Vice Presidente dell’Ass. “A dog for Therapy”, gestendo un Centro Cinofilo di educazione e addestramento di cani di tutte le razze ed età a Roddi (CN) in loc. Ravinali.

Chiunque volesse avere consigli o risolvere eventuali dubbi può scriverci all’indirizzo langheroeromonferrato@gmail.com.

Ogni domanda verrà pubblicata nella rubrica “Cani a 360°” (http://www.langheroeromonferrato.net/cani-360deg) con la risposta dell’esperto.

Commenta con il tuo account Facebook!