Tu sei qui

“Bagna Cauda Day 2017” ritorna il Festival dell'Acciuga con anteprima a Eataly Lingotto Torino

-

 

Oggi, in occasione della conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa “Bagna Cauda Day”, che si terrà ad Asti dal 24 al 26 novembre, Casa Vicina propone la “Bagna Caoda da bere” ideata da Claudio Vicina, 1 stella Michelin, quale rivisitazione della tradizionale pietanza piemontese.

A conclusione della conferenza stampa di presentazione della quinta edizione dell’evento astigiano “Bagna Cauda Day, si è “brindato” al successo dell’iniziativa degustando la creazione di Claudio Vicina, 1 stella Michelin, del ristorante Casa Vicina: la Bagna Caoda da bere. Rivisitazione del classico antipasto regionale servito in maniera insolita in un bicchiere da Martini.

“Questo piatto nasce da un progetto legato alle Olimpiadi Invernali di Torino 2006. Mi sono ispirato ai 5 cerchi olimpici ricreandoli attraverso i cinque gusti di verdura. La Bagna Caoda in questo caso è proposta sotto forma di ragù grosso, per dare massimo risalto all’acciuga. Ciascun passato di verdura è frullato con la sola aggiunta di un filo d’olio: nessun addensante, quindi, è tutto naturale. L’idea di utilizzare il bicchiere da Martini è un omaggio all’aperitivo, nato proprio a Torino, così da offrire ai nostri clienti una alternativa originale, partendo da un piatto conviviale della tradizione” – (Claudio Vicina).

Inoltre, durante i giorni della grande anteprima di Eataly per il Bagna Cauda Day 2017 intitolata “Che bagna cauda!” (da venerdì 10 a domenica 12 novembre) Casa Vicina proporrà in menu la celebre "Bagna Caoda da bere" presso il proprio ristorante e le "tagliatelle di Antignano con verdure in bagna caoda" al Wine Bar Pane&Vino.

Il Ristorante Casa Vicina, una stella Michelin e fiore all’occhiello di Eataly Torino Lingotto, racchiude in sé ben 115 anni di storia all’insegna di una continua ricerca dell’eccellenza che unisca tradizione e innovazione. Gli attuali titolari sono Stefano Vicina, Claudio Vicina e sua moglie Anna Mastroianni. Da qualche anno inoltre, sono entrate a far parte del team anche le figlie di Claudio e Anna. Laura e Silvia sono infatti l’ultima di ben 5 generazioni della Famiglia Vicina, che si dedica da sempre con passione all’arte della ristorazione.

Alta qualità delle materie prime, forte legame con i piatti della tradizione, ma con costante rivisitazione in chiave contemporanea sono i punti cardine del ristorante. I sapori antichi e “familiari” dei piatti di una volta vengono reinterpretati e attualizzati per dare nuova vita a ricette piemontesi.

 

BAGNA CAUDA DAY 2017 IN PILLOLE

BAGNA CA’

È la novità del Bagna Cauda Day 2017: un esclusivo servizio che porta nelle case la tradizione, realizzato in occasione del Bagna Cauda Day - gestito e promosso dai giovani dell’Associazione “AmoreTerra”. Un Kit preparato con cura, solo da spacchettare, scaldare e assaporare. Verrà fornito tutto il necessario, bavAGLIOlone compreso, come se foste in uno dei locali del Bagna Cauda Day al costo di 25 euro. Bagna cauda o “Come Dio Comanda” o la versione Atea (senz’aglio) con la ricetta registrata di Agripassione la Bagna Fausa®. Consegna in tutta la provincia di Asti - Gratis per la città - (per tutte le altre destinazioni costo di consegna da valutare singolarmente). La consegna sarà concordata ed effettuata dalle 14:30 alle 19:00 per il servizio della cena e dalle 10:30 alle 12:30 per il pranzo. Possibilità di avere anche FUJOT artigianale in ceramica italiana al prezzo esclusivo di 3,50 euro l'uno

PRENOTAZIONI: www.bagnaca.it - 371/1580526- 340/8612316, info@bagnaca.it

CHI CUCINA: Agripassione di Laura Borin e Ape Chef a domicilio

CHI PORTA IL VINO: Gaudio Bricco Mondalino da Vignale Monferrato e selezione di Vini del Consorzio Barbera d’Asti e vini del Monferrato

CHE BAGNA CAUDA!

Un'anteprima del Bagna Cauda Day tutta da gustare a Eataly Torino Lingotto: dal 10 al 12 novembre, 3 giorni all’insegna di uno dei piatti più caratteristici del Piemonte. A pranzo e a cena si potrà scegliere tra le proposte create per l’occasione dagli chef dei Ristorantini. Tanti, inoltre, gli eventi in programma: si inizia venerdì 10 con la Grande Asta della Bagna Cauda, un evento unico nel suo genere dove si batteranno all’asta tutti gli ingredienti per fare la Bagna Cauda perfetta; sabato 11 alle ore 16 si terrà invece il corso di cucina “Bagna Cauda Fai da Te”, curato dall'esperto Roberto Giannino. Gran finale domenica con la Sagra della Bagna Cauda, in collaborazione con l’azienda agricola il Mongetto: sarà l’occasione per degustare la migliore Bagna Cauda mai assaggiata, accompagnata dai grandi vini della Cantina di Eataly. Per maggiori informazioni e prenotazioni: www.eataly.it e 011 19506801

BAGNA CAUDA MARKET

Belle novità per il Bagna Cauda Day ad Asti. L’allestimento del profumato Bagna Cauda Market, in collaborazione con il Comune di Asti, vede l’alleanza con la CIA (Confederazione italiana agricoltori) che darà vita, con i suoi associati, al mercatino delle verdure, cardi, peperoni, cavoli, ecc, olio extravergine di oliva e olio di nocciole, oggetti da cucina, legati al mondo della Bagna Cauda. Un incontro a chilometri zero (o quasi) tra i consumatori e chi coltiva i prodotti indispensabili a preparare una Bagna Cauda con ingredienti di qualità e di certa origine. Il mercatino si svolgerà nel cortile di palazzo Ottolenghi, in corso Alfieri a due passi dalla sede di Astigiani che farà da punto informazioni del Bagna Cauda Day e dove sarà possibile scegliere tra le nuove esclusive versioni di Acciù, la mascotte in stoffa dell’evento, colorati pezzi unici interamente fatti a mano. La storica corte di palazzo Ottolenghi attrezzata con spazio coperto, ospiterà i produttori di verdure, ma anche costruttori di giocattoli in legno e sarà aperto l’adiacente e suggestivo spazio del Magopovero, condotto da Antonio Catalano. Prevista anche la mostra dell’artista restauratore Sergio Brumana con i suoi cetacei e pesci in legno nelle versioni “Capod’aglio”. Alla ricerca dei sapori e dei saperi ci sarà anche uno spazio dedicato al Vermouth proposto dalla sezione vini dell’Unione Industriale di Asti. Orari: venerdì 24 dalle 15 alle 18,30; sabato 25 dalle 10 alle 18,30; domenica 26 dalle ore 10 alle 13

CARDOLOGI A CONVEGNO

Nel pomeriggio di sabato 25 (ore 16) il salone d’onore di palazzo Ottolenghi ospiterà l’incontro di “cardologia” dedicato alla coltivazione dei cardi, organizzato dalla Cia, in collaborazione con la condotta astigiana di Slow Food. Realtà, prospettive del settore orticolo e possibilità di sviluppo saranno raccontati dai protagonisti più esperti degli orti di Nizza Monferrato e Incisa dove si coltivano il cardo gobbo e quello storto. Ci saranno anche testimonianze di giovani che si stanno affacciando al mestiere e sono alla riscoperta di antiche e tipiche varietà di ortaggi astigiani. Non mancheranno i consigli del dietologo Giorgio Calabrese e sarà presentato in anteprima mondiale un gelato-sorbetto al cardo, messo a punto dal maestro gelatiere Giorgio Zanatta.

LA PISCINA DEI PANET E LA TREBBIATURA IN NOTTURNA

Straordinario appuntamento in piazza San Secondo ad Asti in occasione del Bagna Cauda Day con le macchine agricole d’epoca portate in piazza dalla ATIMA (Associazione Trebbiatori e Imprese Meccanizzate Agricole di Asti). Un momento di rievocazione e valorizzazione delle cultura contadina del secolo scorso. Sarà riproposta dal vivo in tutto il contorno di rumori e colori la sgranatura del granoturco portando al centro di piazza San Secondo alcuni trattori a testa calda dei primi decenni del Novecento e una macchina sgranatrice d’epoca che consentirà di far vedere come si svolgeva il lavoro della raccolta del mais, dalla sfogliatura delle pannocchie alla produzione della farina. Oltre ai trattori d’epoca, tutti funzionanti, ci sarà uno spazio didattico e di gioco dedicato ai bambini (invitati a sfogliare e sgranare il mais e a tuffarsi nella “piscina” dei panet (i tutoli del mais che restano dopo aver sgranato le pannocchie). La manifestazione si svolgerà sabato 25 per l’intera giornata. È prevista anche una sgranatura notturna in vista e in preparazione del Barbera kiss il bacio di mezzanotte dei bagnacaudisti che si svolgerà in piazza San Secondo. Anche domenica 26, fino al primo pomeriggio, trattori e macchina sgranatrice saranno in piazza a disposizione dei visitatori.

BARBERA KISS

Ci sono cose che diventano in fretta tradizione. Torna l’atteso e divertente doppio appuntamento con il bacio a mezzanotte in piazza San Secondo nel centro di Asti. Venerdì 24 e sabato 25 si celebra il gran flashmob della Bagna Cauda: tutti i bagnacaudisti, sulle note della canzone “Non ti fidar di un bacio a mezzanotte” in omaggio alle mitiche Gemelle Nete (foto), sono invitati ad un abbraccio collettivo e ad un “coraggioso” bacio in piazza, per la durata di almeno i 12 rintocchi dell’orologio del municipio. La Barbera d’Asti docg Superiore, offerta dal Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato, chiuderà le giornate. Il bacio di mezzanotte si potrà celebrare anche nei ristoranti e locali fuori Asti, in Piemonte e nel mondo che aderiscono al Bagna Cauda Day.

BAGNA CAUDA CLIC

Con il Bagna Cauda Day, torna anche il contest fotografico Bagna Cauda Clic su Instagram. Siete tutti invitati a fotografare la Bagna Cauda in tutte le sue declinazioni: dai piatti, agli ingredienti, dalle tavole imbandite agli eventi collaterali, ai momenti conviviali come il Barbera Kiss. Si può partecipare da Asti con un massimo di tre foto. Scattate e taggate #BagnaCaudaDay2017 #barberadasti #siamotuttinellabagna e #barberakiss su Instagram! Le immagini saranno valutate da una giuria di esperti e i vincitori riceveranno una cantinetta da sei bottiglie offerte dal Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato e altri premi. La cerimonia si svolgerà a metà dicembre 2017 in occasione della presentazione del 22° numero della rivista Astigiani. Il bando è scaricabile dal sito www.bagnacaudaday.it

TREKKING IN LANGA

L’Associazione Trekking in Langa organizza per sabato 25 novembre un trek per l’appetito con la guida Elio Sabena (cell. 333.8695428). Ritrovo alle 10.30 sulla piazza di Sinio. Iscrizione 5 euro a persona. Si salirà poi per circa 4 km tra boschi, noccioleti e vigneti, con breve sosta lungo il percorso “all’area romantica” e arrivo al ristorante Cà del Lupo previsto verso le 12-12.30. Qui i camminatori troveranno la Bagna Cauda pronta, preparata dal ristorante che aderisce al Bagna Cauda Day. Verso le 16 si scenderà nuovamente verso Sinio per il trekking digestivo.

BAGNA CAUDA TOUR

Sabato pomeriggio 25 novembre alle ore 15 nella sede di Astigiani di via San Martino 2 partirà un tour pedonale con guida autorizzata alla scoperta del centro storico, con i suoi monumenti e le botteghe storiche amiche del Bagna Cauda Day. Iscrizione 5 euro a persona. Prenotazioni al 347 9288532

BAGNA SITTER

Le serate del Bagna Sitter si terranno venerdì 24 e sabato 25 novembre, in occasione del Bagna Cauda Day. Le educatrici qualificate del Bim Bum Bimbo, si impegneranno ad intrattenere e assistere bimbi di età compresa tra i 3 e i 10 anni, tra le ore 19,30 e le 23, mentre i genitori si gusteranno la bagna cauda. Sarà inoltre possibile, su richiesta dei genitori, servire la cena, preparata dalla cuoca della struttura e tenere i bambini fino a mezzanotte e trenta per consentire ai genitori di scambiarsi il Barbera Kiss. Le adesioni dovranno pervenire entro venerdì 10 novembre al numero 3913514160 (chiamare possibilmente dal lunedi al venerdì). Nel caso non si raggiungesse il numero minimo di 10 bambini a serata, l'iniziativa verrà annullata. Il Bagna Sitter si svolgerà al Circolo del dipendenti Comunali in via del Bosco 6/10 (Asti).

LA MARCIA CAUDA

Domenica 26 novembre alle 10, ad Asti, si corre la seconda edizione della Marcia Cauda, corsa podistica non competitiva di 8 chilometri con il bavAGLIOlone al collo, organizzata in collaborazione con la società sportiva Vittorio Alfieri. Ritrovo e iscrizioni alle ore 9 all’ingresso del cortile di Palazzo Ottolenghi in corso Alfieri 350, Asti.

LA BAGNA CAUDA FA BENE

Bagna Cauda Day aderisce a "Menu for change" la campagna internazionale di Slow Food che lega il cambiamento climatico alla produzione di cibo ed invita tutti ad agire in prima persona. Dal campo alla tavola, la produzione di cibo è responsabile di un quinto delle emissioni totali di gas serra. Ma ne è anche la prima vittima. La buona notizia è che possiamo contribuire alla soluzione modificando anche di poco le nostre abitudini alimentari. Aderite alla campagna, scegli cibi buoni, puliti e giusti, gioca insieme a noi e sostieni Slow Food: https://donate.slowfood.com/it/menu-for-change/

IL SALTO DELL’ACCIUGA DI NICO ORENGO

Sul Vademecum quest’anno ci sarà un omaggio a Nico Orengo (Torino, 24 febbraio1944 - 30 maggio 2009) con alcuni passi tratti dal suo libro “Il salto dell’acciuga”. Poeta, narratore e giornalista a La Stampa, responsabile per vent’anni di Tuttolibri. Autore anche di filastrocche per bambini. Appassionato di storia gastronomica e tradizioni locali ne “Il salto dell’acciuga” (pubblicato da Einaudi nel 1997) Orengo si è interrogato sulle origini della Bagna Cauda: come mai il piatto principe del Piemonte, regione che non ha sbocchi sul mare, è a base di pesce? Tra notizie storiche, racconti privati, ricordi e chiacchiere di paese Orengo, la cui famiglia era originaria del Ponente ligure, misura ad ampie falcate le vie del sale tra Liguria e Piemonte.

 

 

 

Commenta con il tuo account Facebook!