Cronaca

Identificati gli autori di atti di vandalismo su autovetture parcheggiate a Cuneo

Scritto da La redazione Giovedì, 17 Mag 2018 - 0 Commenti

Denunciato un diciannovenne per aver danneggiato un’autovettura in via Cavallotti. Sono ora in corso accertamenti finalizzati a verificare la responsabilità del ragazzo denunciato e dei suoi amici per gli atti di danneggiamento registrati in città due weekend fa contro una decina di auto parcheggiate nelle strade limitrofe alla via cavallotti teatro del fatto più recente.

Nello scorso weekend i Carabinieri della Compagnia di Cuneo hanno denunciato in stato di libertà all’autorità giudiziaria un giovane, M.M., studente cuneese di anni 19, per aver danneggiato un’autovettura in questa via Felice Cavallotti per puro spirito di vandalismo.

In particolare, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Cuneo avevano predisposto, nello scorso weekend, un servizio dedicato al contrasto degli atti vandalici nelle vie del centro cittadino, ove, proprio nelle ultime settimane, ignoti avevano già preso di mira una decina di autovetture parcheggiate sulla pubblica via infrangendone i vetri laterali o il lunotto posteriore con dei sassi raccolti per strada.

Grazie alle testimonianze raccolte dai Carabinieri, le indagini si sono concentrate da subito su un gruppetto di ragazzini che, riunendosi di solito nei weekend, imperversava per le strade cittadine nei dintorni tra la stessa via Cavallotti e questa via Silvio Pellico, dileggiandosi con lanci di pietre contro i veicoli parcheggiati.

Predisposto il servizio, con diverse pattuglie in circuito con compiti di osservazione dalla distanza, una pattuglia del Nucleo Operativo riusciva a notare un giovane in piedi sopra un tettuccio di un’autovettura AUDI A3 mentre scherzava con il resto del gruppo.

Raggiunto dal dispositivo in atto, il ragazzo veniva fermato ed identificato per l’accompagnamento in caserma.

Effettuato contestualmente il sopralluogo dell’auto danneggiata, si aveva modo di rilevare che era stato rotto in modo netto anche lo specchietto retrovisore lato guida.

Condotto in caserma dopo aver raccolto le dichiarazioni degli altri ragazzi, tutti dai 18 ai 22 anni, si riusciva ad attribuire la rottura dello specchietto allo stesso studente diciannovenne che veniva conseguentemente denunciato all’A.G. per il reato di danneggiamento, mentre il titolare dell’auto danneggiata sporgeva quella sera stessa denuncia per quanto patito.

Sono ora in corso accertamenti finalizzati a verificare la responsabilità del ragazzo denunciato e dei suoi amici per gli atti di danneggiamento registrati in città due weekend fa contro una decina di auto parcheggiate nelle strade limitrofe alla via cavallotti teatro del fatto più recente.

Proseguiranno, intanto, i servizi finalizzati a prevenire ulteriori episodi di vandalismo in danno dei residenti.
 

  • Adsense slot ID 9166920842">