Territorio & Eventi

Govone, nelle vigne del Roero cena e musica fra "Luna e Ciabot"

Scritto da Redazione Mercoledì, 12 Giu 2019 - 0 Commenti

Ci vuole la mano dell’uomo per inventare, costruire, amalgamare quello che la terra riesce a produrre. E la mano dell’uomo è quella di Maurizio Ponchione, titolare dell’azienda agricola omonima, che ha pensato a un evento magico al profumo di vino, ricreando atmosfere d’altri tempi, proprio al Bricco degli Albazzi pieno di fascino e di storia.

Un paesaggio meraviglioso a 360 gradi che tocca le terre astigiane, fino alla pianura torinese da una parte, dall’altra le seducenti colline di Langa, al di là del Tanaro, fino alle prime avvisaglie di Liguria, dove arriva già il profumo del mare.

Qui il Roero apre le sue porte: appena sotto questo poetico ciabòt (nella foto di Andrea Di Bella) è terra di confine col Monferrato. Da questa collina si domina il Paesaggio Vitivinicolo Unesco del Piemonte. Siamo a Govone, sul Bricco degli Albazzi, affacciati su uno degli scenari più suggestivi che solo i filari di vigna riescono a regalare.

Se poi giri lo sguardo dietro di te, trovi crinali di case colorate che disegnano perfettamente i “borghi di sommità” del Roero, tra antiche torri e castelli nobili.

Se a questo spettacolo della natura aggiungi lo storico ciabòt che fa bella mostra di sé in cima alla collina, tanti filari curvi e la luna in una notte di stelle, puoi affermare di trovarti in Paradiso. Ma non è tutto!

Manca una componente fondamentale per apprezzare completamente tutto il bello che ti sta attorno: il cibo e il vino. Anche a questo pensa la natura, sì, però ci vuole la mano dell’uomo per inventare, costruire, amalgamare quello che la terra riesce a produrre. 

E la mano dell’uomo è quella di Maurizio Ponchione, titolare dell’azienda agricola omonima, con appezzamenti agricoli, vigne e cantina a Govone (Cuneo). È lui che ha pensato a un evento magico al profumo di vino, ricreando atmosfere d’altri tempi, proprio su questo Bricco pieno di fascino e di storia.

L’evento è “La luna e il Ciabòt”: una cena sotto le stelle tra i filari, in compagnia di suoni di fisarmonica e non solo. Quando? Sabato 7 settembre 2019 dalle 18.30. Dove?  Presso l’Azienda Agricola Ponchione a Govone, sul Bricco degli Albazzi. 

Cosa si mangia?  Per cominciare: Battuta al coltello, Vitello tonnato, Friciule e tuma, Frittata verde; Il primo piatto: Tajarin della nonna; Il secondo: Coniglio e peperoni; Contorno: Ratatouille di verdure; Frutta: Pesche del Roero e Amaretti; Dolce: Torta di nocciole di Langa. Su richiesta è disponibile anche un menù vegetariano.

Cosa si beve? Spumante Brut Albazzi Metodo Classico; Roero Arneis “Monfrini” 2017; Barbera d’Alba “Donia” 2014; Nebbiolo d’Alba “Albazzi” 2013; Roero “Monfrini” 2014; Passito “Gundin” e la partecipazione straordinaria del Dolcetto Vitigno 2019. Acqua e caffè. A che ora inizia la cena? Alle 20. Quando finisce? Quando il vino sarà finito, la musica si ferma, si saluta la luna e si rientra felici, camminando tra i filari e le stelle o con la navetta (disponibile fino alle 23).

Accoglienza dalle 18.30 presso la Cantina Ponchione con musica dal vivo, aperitivo di benvenuto e visita delle sale di invecchiamento.
Si può raggiungere il Ciabòt sul Bricco degli Albazzi a piedi (15-20 minuti) o con la navetta (5 minuti): i tavoli della cena saranno apparecchiati lungo i filari di Arneis, Dolcetto, Grignolino, Chardonnay e Nebbiolo. È consigliabile un maglioncino o uno scialle per addomesticare l'aria fresca settembrina.

Quanto costa? 75 Euro. Tutto compreso. Tariffe speciali per gruppi e bambini.

In caso di maltempo o condizioni avverse, la cena si terrà comunque presso la sala degustazione panoramica dell’Azienda. 

Cerchi un “posto speciale” per dormire a Govone? Casa Angiolina. Posti limitati. Info e Prenotazioni: Tour Divini - Tel. (+39) 335 6326512 – E-mail: tourdivini@tourdivini.com.

Azienda Agricola Maurizio Ponchione - Via Rodolfo Sacco 9 A, Govone (Cuneo) 

Andrea Di Bella