Territorio & Eventi

Gli appuntamento del fine settimana alla 89^ Fiera internazionale del Tartufo bianco d'Alba

Scritto da Redazione Sabato, 9 Nov 2019 - 0 Commenti

In programma sabato 9 e domenica 10 novembre: la Fiera a La Bürsch con Martino Ruggeri e Eugenio Boer, L’Asta Mondiale del Tartufo al Castello di Grinzane Cavour, Yong Zhang, Agostino Buillas, Andrea Berton e Paolo Griffa per i Foodies Moments, Atelier della pasta, Valle d’Aosta ospite speciale dell’Alba Truffle Show ed il Mercato del Cibo Artigiano di Confartigianato Imprese Cuneo.

La Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba continua con uno straordinario successo e con un programma ricco di occasioni e di spunto per un pubblico che, ogni fine settimana, arriva ad Alba dall’Italia e dal mondo.
 
In questo secondo fine settimana di novembre i gourmet avranno la possibilità di partecipare ad una delle novità della 89a edziione della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba.

Per la prima volta infatti si esce dai confini di Langhe, Roero e Monferrato per raggiungere la Valle Cervo, nelle colline biellesi, dove si trova La Bürsch, una dimora dal fascino soprendente.

Si tratta di un progetto senza precedenti fatto di percorsi esperienziali unici dove natura e cultura si incontrano nella dimensione del viaggio.

È lì che venerdì 8 novembre Martino Ruggieri, head chef del ristorante “Pavillon Ledoyen” tre stelle Michelin di Parigi, cucinerà insieme allo chef stellato Eugenio Boer del ristorante milanese “Bu:R” in una dimensione intima e meravigliosamente domestica.

La dimora storica, infatti, mantiene la pianta originale del XVII secolo ed offre incantevoli ambienti comuni pensati per favorire la condivisione e il piacere dello stare insieme. E’ in quel luogo incantato che l’eccellenza del Tartufo Bianco d’Alba, magistralmente preparato dagli chef uniti per l’occasione, incontrerà sapori locali e internazionali e permetterà di vivere un’esperienza unica in cui ritrovare il piacere del gusto e della condivisione. L’esperienza a La Bürsch Include la cena, il pernottamento e la colazione tutte cucinate a quattro mani dagli chef Ruggieri e Boer.
L’idea dell’esperienza a La Bürsch è piaciuta così tanto da registrare il sold out dopo pochi giorni dalla messa on line dei biglietti.

Per accontentare tutti coloro che vogliono partecipare, la Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba ha deciso di replicare la settimana successiva, venerdì 15 novembre, con il celebre chef stellato Luigi Taglienti del ristorante Lume di Milano.

Sabato 9 e domenica 10 novembre tanti Foodies Moments in Sala Beppe Fenoglio ed esperienze immersive grazie alle Analisi Sensoriali del Tartufo (sabato alle 11.00 e alle 15.00 e la domenica alle 11.00), alle Wine Tasting Experience® (sabato alle 17.30 in lingua inglese e la domenica alle 15.30 in italiano) nella Sala Workshop del Cortile della Maddalena.

Anche in questo fine settimana (domenica 10 novembre alle 17.30 con ingresso gratuito su prenotazione sul sito www.fieradeltartufo.org) negli spazi della “sala workshop” tornano Olio EVO Tasting Experience, uno degli appuntamenti più apprezzati fra le novità dell’edizione 2019 della Fiera. Giulio Scatolini condurrà “Il gioco dei profumi. Variazioni tra carciofo e pomodoro”, ovvero una degustazione fra i due profumi che maggiormente distinguono gli extravergine e che fanno da spartiacque anche negli abbinamenti con il cibo.
 
L’ospite del fine settimana è la Valle d’Aosta con cui la Città di Alba, l’Ente Turismo Langhe Monferrato Roero e l’Ente Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba hanno sottoscritto un protocollo di intesa per la valorizzazione della Fontina DOP della Valle d’Aosta e il Tartufo Bianco d’Alba. Due chef in arrivo dalla Vallée saranno i protagonisti degli show cooking all’Alba Truffle Show in uno scambio che vedrà la Fiera e l’Ente Turismo presentare il Tuber magnatum Pico al Concorso delle Fontine d’Alpeggio “Modon d’Or” che avrà luogo il 7 dicembre al Forte di Bard.
 
Si aprono all’insegna della cucina internazionale i Foodies Moments all’Alba Truffle Show: da non perdere infatti sabato 9 novembre alle 11.00 l’incontro con lo chef ** Michelin Yong Zhang, fondatore ed executive chef di Xinrongji Group. Dal piccolo ristorante della sua città nel sud della Cina grazie alla filosofia “always do better” (“fare sempre meglio”) ha viaggiato per imparare dai maestri le diverse tecniche della cucina tradizionale cinese, arrivando a costruire intorno alla sua cucina un impero fatto di diversi brand e 30 ristoranti aperti in tutto il paese, tre dei quali premiati dalle stelle Michelin.

Durante l’Asta del Tartufo 2018 si era aggiudicato, da Hong Kong, il lotto più spettacolare.
Alle 18.00 il protagonista dello showcooking (sold out) arriva dalla Valle d’Aosta, per celebrare anche attraverso la sua cucina il nuovo e interessante legame fra la Fiera Internazionale del Tartufo Bianco e la Fontina DOP della Vallée. Lo chef e patron del Cafè Quinson di Aosta (*Michelin) Agostino Buillas, arriva all’Alba Truffle Show con la sua cucina golosa, intelligente, frutto di ricerca appassionata.


Yong Zhang

Sabato 9 novembre appuntamento con gli attesi “Atelier della Pasta” negli spazi dell’Alba Truffle Show (sold out). Alle ore 15.00 in sala Beppe Fenoglio “I Tre Chef – Albagnulot & Co.”, ossia gli chef Walter FerrettoFulvio Siccardi e Diego Pattarino, cureranno l’organizzazione di una divertente lezione, seguita dalla degustazione per imparare i segreti della pasta all’uovo fatta in casa, che proprio nell’abbinamento con il Tartufo Bianco d’Alba trova l’equilibrio perfetto.
 
Domenica 10 novembre  il programma degli show cooking si apre alle 11.00 con lo chef friulano Andrea Berton  che dopo una formazione con i migliori chef ha contribuito al successo di importanti ristoranti in Italia e dal 2013 è tornato alla sua cucina con l’apertura del Ristorante Berton a Milano (*Michelin):  “piatti moderni” con una valorizzazione degli ingredienti di base, e la rivelazione di alcuni ingredienti poco conosciuti con il brodo che, nobilitato a piatto vero e proprio, rappresenta la massima sintesi dell’ingrediente principale di ogni piatto (evento sold out).
 

Alle 18.00 la Valle d’Aosta ancora protagonista con l’incontro con il giovane talento Paolo Griffa. Classe 1991, racconta che sapeva fin da piccolo che la sua strada sarebbe stata quella dei fornelli, quando, insieme alla nonna Rosa e alla mamma Daniela preparava teglie di lasagne e decine di gnocchi per l’intera famiglia. Di formazione alberghiera sono stati infatti i suoi anni di studio torinesi, portati a termine con risultati eccellenti. La pasticceria è stato il suo primo grande amore, passione che gli ha insegnato le basi della misura, del peso e della perfezione, tecniche che ha poi deciso di applicare nella sua cucina; una forma mentis quindi completa quella del giovane Executive Chef dell’Hotel Royal e Golf di Courmayeur. Paolo Griffa ha portato nelle prestigiose cucine del Royal non solo la freschezza e la novità, ma soprattutto l’amore ed il rispetto del territorio nel quale è ospite, in questo caso la Valle d’Aosta, che onora nei suoi piatti con diverse erbe aromatiche dal gusto fresco oltre che dall’aspetto unico.
 
Un compleanno importante, in questo 2019, per l’Asta Mondiale del Tartufo Bianco d’Alba®: vent'anni per il principale evento benefico legato al Tuber magnatum Pico, una manifestazione che nel tempo ha saputo conciliare la promozione delle eccellenze del territorio con la destinazione internazionale di ingenti fondi a cause solidali, arrivando a raccogliere la ragguardevole cifra di oltre 4,4 milioni di euro.
 

Domenica 10 novembre 2019 l'Asta si svolgerà come da tradizione presso il Castello di Grinzane Cavour, sito decretato dall'Unesco patrimonio dell'Umanità, alla presenza di personaggi di spicco dell’enogastronomia, del mondo dello spettacolo, dell'imprenditoria e per la prima volta con il neo presidente dell’Enoteca Regionale Piemontese Cavour Roberto Bodrito, che ha recentemente raccolto il testimone dal senatore Tomaso Zanoletti. Grazie all'organizzazione dell'Enoteca Regionale Piemontese Cavour, al prezioso supporto della Regione Piemonte e dell’Enit-Agenzia Nazionale Italiana del Turismo e alla collaborazione con l’Ente Turismo Langhe Monferrato Roero e l’Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, ancora una volta verranno mandati all'incanto lotti straordinari di Tartufo Bianco d'Alba di notevole pezzatura, in abbinamento ai grandi formati dei vini dei produttori aderenti al Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani.
 


foto di Giorgio Perottino / Getty Images per Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d'Alba

Il Salotto dei Gusti e dei Profumi, l’elegante struttura in Piazza Risorgimento, celebra sabato e domenica dalle 10.00 alle 19.30 Il cioccolato degli artigiani pasticceri della provincia di Cuneo e le pregiate grappe piemontesi in collaborazione con la Confartigianato Imprese Cuneo e del Consorzio Tutela Grappa del Piemonte e Grappa di Barolo. Per sublimare l’abbinamento con il cioccolato e la grappa piemontese in Piazza Risorgimento sarà presente anche uno spazio di degustazione dell’Alta Langa DOCG official sparkling wine della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba.
 
Ultimo fine settimana in Piazza Falcone – sabato 9 e domenica 10 novembre dalle 9.30 alle 19.30 - per il Mercato del Cibo Artigiano di Confartigianato Imprese Cuneo, il grande padiglione in cui si presentano le imprese “eccellenti” dell’importante settore agroalimentare della provincia Granda. Fra queste il progetto “Creatori di Eccellenza” realizzato dall’Associazione con lo scopo di valorizzare l’artigianalità del lavoro di trasformazione delle materie prime in cibo di qualità, declinato in questa annualità sul settore food. Questa “piazza” permetterà ai visitatori di immergersi nelle atmosfere tipiche di un vero “mercato”, con colori, profumi e suggestioni. Fra le eleganti bancarelle i visitatori avranno la piacevole sensazione di camminare in un mercato storico di una città, in cui qualità, sorpresa, tradizione e continua varietà si sposano insieme. Non mancherà un’area allestita con cucina e tavoli che diventeranno il teatro continuo di dimostrazioni esperienziali e sensoriali legate al food attraverso dimostrazioni e workshop informativi.
Domenica 10 Novembre sono tanti i mercati che arricchiscono l’esperienza dei tanti visitatori della Fiera: in Piazza Rossetti il Mercato CIA, in Piazza Costanzo Bubbio (antistante l’ex tribunale) il Mercato Km 0 di Campagna Amica, in Piazza Falcone il Mercato di Confagricoltura “Incontriamoci in Fiera”.
 
Alba Truffle Bimbi, il grande spazio a ingresso libero in Piazza Medford dedicato ai più piccoli, è aperto sabato 9 e domenica 10 novembredalle ore 11.00 alle 19.00. Novità di questa edizione i laboratori di “Istigazione alla creatività” ogni giorno di Fiera dalle ore 16.00 alle 18.00 con ingresso gratuito su prenotazione scrivendo o telefonando a info@sinergiaoutdoor.com – Tel. 3351301912. Temi dei laboratori di questo fine settimana: “Il mondo delle api” e “A spasso nell’orto” per scoprire vivendo le divertenti avventure del cane Tabui e il territorio ritrovando l’amore per la terra e per le proprie radici.
 
Nella Chiesa di San Giuseppe  prosegue ogni domenica mattina di Fiera CLASSICA la rassegna di concerti proposti da Alba Music Festival.

Domenica 10 novembre alle ore 11 si esibiranno I Musici di San Giuliano, ovvero il soprano Pamela Lucciarini con Stefano Bagliano al flauto dolce e  Massimiliano Faraci al clavicembalo. Musiche di Haendel, Vivaldi, Marcello, Pepusch.