Territorio & Eventi

Gli Alpini invadono la langa astigiana

Scritto da La redazione Martedì, 25 Giu 2019 - 0 Commenti

Dopo la tre giorni all’inizio del mese di giugno consumata a Vesime (AT) per la celebrazione della “XXXI Festa della Sezione di Asti”, gli Alpini del Presidente Fabrizio Pighin si sono “arrampicati” domenica scorsa al Santuario della Madonna degli Alpini dei Caffi a Cassinasco.

Migliaia di penne nere, giunte da ogni dove, hanno “occupato” nelle ultime settimane le colline dell’Alta Langa Astigiana.

Dopo la tre giorni all’inizio del mese di giugno consumata a Vesime per la celebrazione della “XXXI Festa della Sezione di Asti”, gli Alpini del Presidente Fabrizio Pighin  si sono “arrampicati” domenica scorsa al Santuario della Madonna degli Alpini dei Caffi a Cassinasco.

Anche in questa occasione nutrita la partecipazione delle penne nere, con la rappresentanza dell’Associazione della Polizia di Stato, del Questore della provincia di Asti Alessandra Faranda Cordella e con la presenza di numerosi Sindaci della zona.

Dopo la parte istituzionale con alzabandiera, sfilata, deposizione della corona ai Caduti e culminata dalla celebrazione della Messa, gli alpini non si sono lasciati scappare l’occasione per ritrovarsi ed  onorare il pellegrinaggio con il tradizionale pranzo alpino.

E la festa è continuata per tutta la giornata tra canti alpini proposti del coro ufficiale della Sezione di Asti “Vallebelbo” e le musiche dalla fanfara ufficiale della Sezione di Asti “La Tenentina” che hanno fatto da naturale colonna sonora per tutta la giornata.

 

Nella prima foto  il Presidente Fabrizio Pighin (con la giacca) con il  drappello del Direttivo astigiano dell’ANA, scorta il Vessillo plurimedagliato della Sezionale di Asti alla sfilata al Santuario dei Caffi.

Nella foto 2: La piazza del Comune di Vesime invasa dalla penne nere per la “XXXI Festa della Sezione di Asti”