Tu sei qui

Limone P., la Francia chiude per tre giorni il Tenda per rinforzare il muraglione

-

Tre giorni di chiusura, a partire da lunedì mattina, per la galleria del Colle di Tenda, il valico internazionale che collega Italia e Francia passando dalla provincia di Cuneo. Lo ha deciso il Dipartimento francese delle Alpi Marittime per consentire una serie di verifiche sulla RD6204,. E, in particolare, sul muro di 11 metri che protegge la strada al centro di una inchiesta della procura di Cuneo, che lo scorso 24 maggio ha disposto il sequestro del cantiere di raddoppio del tunnel.

Dalle 8 del 19 giugno alle 17 del 21. Verranno posati 80 blocchi di cemento e 200 metri cubi di materiale di risulta. Martedì il Prefetto delle Alpi Marittime, in missione in Valle Roya, chiarirà cosa avverrà in caso di piogge persistenti

Qualcosa si muove lungo i tornanti che risalgono la Dipartimentale D6204, la strada della Valle Roya, fino al vecchio Tunnel del Tenda. Il Dipartimento delle Alpi Marittime inizierà lunedì 19 una serie di lavori per scongiurare rischi immediati e, forse, per assicurare un po’ più di tranquillità ai pendolari sull’apertura dell’importante arteria internazionale.

La strada chiuderà al traffico dalle ore 8 di lunedì 19 giugno alle ore 17 di mercoledì 21 giugno: su impulso della Prefettura delle Alpi Marittime, il Dipartimento delle Alpi Marittime, che non ha responsabilità su quel tratto di strada dopo il trattato che ha definito le competenze durante i lavori di realizzazione di una seconda galleria, interverrà “anticipando le spese” in attesa del rimborso che dovrà giungere da parte italiana o dall’impresa esecutrice, a seconda dell’esito dell’inchiesta.

L'ipotesi dei magistrati, cinque arresti e 17 avvisi di garanzia nell'ambito dell'indagine, è che duecento tonnellate di acciaio destinate alla galleria siano state rivendute come materiale di scarto.

"Abbiamo agito per evitare un disastro" aveva detto il procuratore capo di Cuneo, Francesca Nanni, che sta coordinando le indagini della guardia di finanza.

Il problema della sicurezza dei lavori è emerso dalle intercettazioni telefoniche e ambientali tra i responsabili dello scavo e agli atti dell'inchiesta.

 

 

 

 

 

 

   

 

Commenta con il tuo account Facebook!