Territorio & Eventi

Esselunga sostiene “Prove aperte” della Filarmonica della Scala, musica per il non profit

Scritto da La redazione Mercoledì, 23 Gen 2019 - 0 Commenti

I fondi raccolti quest’anno saranno destinati a quattro realtà milanesi che si dedicano ai bambini in difficoltà e contribuiranno a realizzare spazi sicuri per nuclei mamma-bambino, aree gioco per bambini con disabilità e laboratori per adolescenti.

Esselunga sostiene “Prove aperte” della Filarmonica della Scala. Con questo appuntamento la collaborazione con la Filarmonica si rinnova dopo il “Concerto per Milano” e il sostegno alla stagione musicale 2018-2019.

“Prove aperte” è un progetto che ha il pregio di rendere accessibile musica di altissimo livello a un pubblico più vasto in un luogo esclusivo come La Scala.

Grazie a questa iniziativa è possibile assistere alle prove di grandi concerti a prezzi contenuti e il ricavato sarà devoluto ad associazioni non profit.

I fondi raccolti quest’anno saranno destinati a quattro realtà milanesi che si dedicano ai bambini in difficoltà e contribuiranno a realizzare spazi sicuri per nuclei mamma-bambino, aree gioco per bambini con disabilità e laboratori per adolescenti.

I quattro appuntamenti a pagamento sono in programma domenica 10 marzo 2019, direttore Edward Gardner e Igor Levit al pianoforte, a favore di Fondazione Arché; domenica 14 aprile, prova diretta da Myung-Whun Chung, con Sergey Khachatryan violino, a favore della Fondazione Casa della carità. La prova di domenica 28 aprile con Riccardo Chailly e Emmanuel Tjeknavorian al violino è dedicata all’associazione L’abilità.

Il ciclo si conclude sabato 12 ottobre con la prova diretta da Daniel Harding e con Isabelle Faust al violino, a sostegno di Fondazione L’aliante.

Con “Prove aperte” la musica diventa un motore di promozione culturale e sociale, un’occasione di inclusione e allo stesso tempo un’opportunità per vivere un’esperienza unica.

Per ulteriori informazioni http://www.filarmonica.it/proveaperte (www.esselunga.it)