Cronaca

Denunciato 53 enne falso assicuratore alessandrino

Scritto da La redazione Venerdì, 19 Apr 2019 - 0 Commenti

Già titolare di un’Agenzia di Assicurazioni ad Alessandria che, nonostante la revoca da parte dell’IVASS, nel 2017, del mandato ad operare come assicuratore, aveva continuato indisturbato a svolgere la sua attività in modo del tutto illecito a danno di ignari proprietari di autovetture.

Falso assicuratore alessandrino, sebbene già denunciato in passato e con procedimento penale in corso (con diverse perquisizioni subite) ha continuato la sua attività illecita.

Gli agenti del Distaccamento Polizia Stradale di Acqui Terme, nel corso di un normale servizio di vigilanza stradale, hanno sottoposto a controllo un’autovettura; dalla visione della documentazione esibita, l’attenzione degli operatori è stata attirata dal certificato assicurativo che, sin da subito, ha destato qualche sospetto.

Infatti, da successivi accertamenti presso la banca dati ANIA, il certificato assicurativo risultava  inesistente e, quindi, la vettura risultava circolare senza la prescritta copertura assicurativa.

Di conseguenza, il malcapitato conducente si è visto sequestrare la vettura (in circolazione senza la prescritta copertura assicurativa) ma ha potuto comunque sporgere una dettagliata querela nei confronti del suo assicuratore e questo ha permesso al personale del Distaccamento Polizia Stradale di Acqui Terme, di avviare le indagini.

Le meticolose indagini del Distaccamento Polizia Stradale di Acqui Terme hanno permesso di giungere ad A.Z., 53enne alessandrino, già titolare di un’Agenzia di Assicurazioni ad Alessandria che, nonostante la revoca da parte dell’IVASS, nel 2017, del mandato ad operare come assicuratore, aveva continuato indisturbato a svolgere la sua attività in modo del tutto illecito a danno di ignari proprietari di autovetture.

Tuttavia da circa otto mesi a questa parte, è emersa la condotta illecita nei confronti di inconsapevoli automobilisti.

A.Z. quindi è stato deferito alla Procura della Repubblica di Alessandria per truffa aggravata ed esercizio abusivo della professione.

La Polizia Stradale, infine, ricorda che è possibile controllare la regolarità del contratto assicurativo sui  siti della MCTC e IVASS o, comunque, in caso di dubbi, rivolgersi ad uno dei tanti Uffici distribuiti sul territorio nazionale.