Tu sei qui

Bocuse d'Or: il Piemonte renderà omaggio a Paul "Chef del Secolo"

-

Il Piemonte, in particolare Torino, renderanno omaggio a Paul Bocuse, chef del secolo, il maestro della cucina francese scomparso a 91 anni. La sua morte è arrivata mentre a Torino erano sono già in atto i primi preparativi pe l’evento dedicato in suo onore l’11 e 12 giugno, quel Bocuse d’Or, il concorso biennale che prevede un confronto fra 24 chef di altrettante Nazioni che si sfidano con tanto di pubblico e tifo sugli spalti.

Una competizione che si svolge negli anni dispari sempre a Lione, in occasione del Sirha, la grande fiera professionale della ristorazione e della gastronomia.

Dal 2007 è preceduta da tornei di qulificazione Continentali, organizzati negli anni pari: l’edizione 2018 è stata assegnata all’Europa, e la scelta è caduta su Torino.

La gara prevede che tutte le Nazioni partecipanti in 4 ore debbano creare un piatto di pesce e, con mezz’ora in più, uno di carne.

Gli altri ingredienti sono scelti dai concorrenti all’interno di uin paniere che comprende le produzioni agroalimentari locali (nel caso del Piemonte predominano formaggi e riso). La giuria è composta da dodici chef e un presidente.

L’Italia sarà rappresentata dallo chef pugliese Martino Ruggieri, scelto durante una selezione svoltasi ad Alba nell’autunno scorso.

Paul Bocuse, tre stelle Michelin per oltre mezzo secolo, è stato fra i promotori della Nouvelle Cuisine. La sua scomparsa lascia un profondo vuoto nel mondo della cucina d’eccellenza. Segue la morte, avvenuta qualche settimana fa, di un altro maestro italiano: Gualtiero Marchesi. Ed è di pochi giorni fa un altro lutto dello chef executive novarese Daniele Preda.

www.agromagazine.it

Commenta con il tuo account Facebook!