Cronaca

Dal B&B di Moncalvo al carcere di Asti

Scritto da Redazione Lunedì, 13 Mag 2019 - 0 Commenti

T. M. un 62enne originario della Provincia di Verona (VR), alcuni giorni fa, è stato controllato da una pattuglia dei Carabinieri di Mombercelli (AT) ed è risultato essere destinatario di un ordine di esecuzione pena emesso dal Tribunale di Treviso per i reati di bancarotta fraudelenta, truffa e ricettazione.

Si era recato in un elegante Bed & Breakfast di Moncalvo (AT) per passare una notte di relax ma la serata si è conclusa in carcere.

T. M. un 62enne originario della Provincia di Verona (VR), alcuni giorni fa, è stato controllato da una pattuglia dei Carabinieri di Mombercelli (AT) ed è risultato essere destinatario di un ordine di esecuzione pena emesso dal Tribunale di Treviso per i reati di bancarotta fraudelenta, truffa e ricettazione.

L’uomo, un abile ed astuto truffatore, si era reso responsabile di svariate truffe ad aziende presenti in tutto il nord e centro Italia.

Il suo “modus operandi”  era variegato, in alcune circostanze utilizzava nomi falsi ed assegni scoperti per fare acquisti, altre volte invece comperava regolarmente piccole quantità di merce per poi acquistarne quantità sempre maggiori pagando con assegni scoperti o rubati.

Le truffe erano state commesse in danno di alcune aziende vitivinicole di Valdobbiadene e del  Chianti ma anche in aziende piemontesi produttrici di riso o in quelle reggiane produttrici di parmigiano, non sono mancate tuttavia truffe in danno di aziende attive nel settore dell’abbigliamento e delle calzature.

Al termine degli accertamenti i Carabinieri della Stazione di Mombercelli hanno notificato il provvedimento restrittivo all’uomo che è stato arrestato e successivamente ristretto presso la Casa di Reclusione di Asti.