Cronaca

Cuneo, arrestato un uomo per una “spaccata” ai danni di un negozio di occhiali

Scritto da La redazione Martedì, 10 Set 2019 - 0 Commenti

Responsabile un uomo di 54 anni, residente a Cuneo, pregiudicato, arrestato con l’accusa di furto aggravato di quattro paia di occhiali, del valore complessivo di più di 1.500 €, e immesso al regime degli arresti domiciliari a disposizione dell’A.G. competente.

I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Cuneo hanno arrestato nella flagranza del reato di furto aggravato ai danni di un esercizio commerciale, un uomo di 54 anni, residente a Cuneo, pregiudicato, ritenuto responsabile di aver sottratto quattro paia di occhiali dalla vetrina di un negozio ubicato nella centralissima piazza Galimberti.

In particolare, nella tarda serata di domenica scorsa, i militari in servizio di pronto intervento venivano allertati dalla Centrale Operativa di Cuneo su segnalazione di due ragazzi che avevano notato un soggetto con un cane, intento a spaccare la vetrina di un negozio di occhiali allo scopo di sottrarre la merce esposta.

La pattuglia dei Carabinieri, impiegata in servizio di controllo del territorio, raggiungeva in pochi minuti il luogo indicato con l’obiettivo di bloccare la possibile fuga del malfattore, notando la rottura della teca espositiva in cui erano stati sistemati gli occhiali e la copiosa presenza di sangue, dovuta al verosimile ferimento dell’autore del furto procuratosi nell’atto di infrangere il vetro prima di asportare la merce dai pianali.

I militari raccoglievano pertanto tutte le informazioni utili dai presenti, visionando contestualmente i filmati realizzati con il loro smartphone da alcuni testimoni oculari; una volta note le fattezze dell’individuo, gli operanti attivavano le ricerche nell’area del centro storico, con il supporto di un’altra pattuglia dell’Arma allertata per l’esigenza.

Le ricerche del soggetto in pochi minuti davano esito positivo poiché in Piazza Boves, nei pressi di un locale pubblico, veniva individuato un uomo rispondente pienamente alle caratteristiche del ricercato e con al seguito un cane molto simile a quello videoripreso.

Il soggetto veniva quindi fermato e da una speditiva verifica delle sue condizioni, veniva riscontrato segnato da evidenti graffi alle braccia e alle mani, tutte ferite recenti procuratesi con materiale tagliente, come appunto un vetro rotto.

Condotto in caserma, l’uomo confessava da subito le proprie responsabilità in relazione al furto commesso, ma dichiarava di essersi disfatto degli occhiali gettandoli in un canale.

I militari effettuavano approfondite ricerche della refurtiva nel luogo indicato dal fermato, ma non riuscivano a rintracciare la merce rubata.

L’uomo veniva pertanto dichiarato in stato di arresto con l’accusa di furto aggravato di quattro paia di occhiali, del valore complessivo di più di 1.500 €, e immesso al regime degli arresti domiciliari a disposizione dell’A.G. competente.