Cronaca

Cuneo, arbitro delle giovanili pagava minori per rapporti sessuali

Scritto da La redazione Martedì, 10 Apr 2018 - 0 Commenti

Si tratta di un 40enne residente nella Granda, scoperto dopo varie indagini. In chat contrattava le prestazioni con le vittime

Caso di pedofilia a Torino. Un quarantenne, residente in provincia di Cuneo, pagava minorenni per avere rapporti sessuali.

Il maniaco, all’epoca dei fatti arbitro di calcio nelle categorie giovanili, è stato arrestato dal reparto polizia di prossimità della Polizia Municipale di Torino, al termine di indagini condotte insieme alla Polizia Giudiziaria e alla Guardia di Finanza della Procura di Torino e coordinate dal Sostituto Procuratore di Torino, Mario Bendoni.

L’indagine è nata dopo una segnalazione dei servizi sociali alla procura di Torino, poi è proseguita con con intercettazioni telefoniche e una perquisizione domiciliare.

Da dati successivi è emerso che l’indagato aveva chattato e incontrato minori, con i quali aveva contrattato la prestazione di atti sessuali a pagamento.

Gli uomini della Polizia Giudiziaria hanno così identificato le vittime, raccogliendo anche le loro testimonianze.


  • Adsense slot ID 9166920842">