Territorio & Eventi

Cervere, scatta l’operazione “Municipio accessibile”

Scritto da La redazione Domenica, 8 Set 2019 - 0 Commenti

La Giunta Marchisio approva un progetto da 50.000 euro per l’installazione di un impianto elevatore al servizio del Palazzo comunale.

Scatta l’operazione “Municipio accessibile” grazie al contributo statale previsto dal decreto Crescita del precedente Governo.

La Giunta comunale, su proposta del Vicesindaco Davide Rinero, ha infatti approvato un progetto definitivo-esecutivo, predisposto dall’ufficio Tecnico, che impegna una spesa di 50.000 euro per l’installazione di un ascensore al servizio del Palazzo municipale.

La tempistica di approvazione del documento è del tutto coerente con la necessità di iniziare i lavori prima del 31 ottobre prossimo, una data fissata come termine perentorio e condizione per l’ammissione a un beneficio finanziario a carattere eccezionale e specificamente previsto per i Comuni di piccola dimensione demografica (50.000 euro, appunto, per gli Enti cittadini fino a 5000 abitanti) che intendano realizzare opere pubbliche aggiuntive a quelle incluse nel piano annuale e triennale degli investimenti comunali e non già altrimenti finanziate.

La scelta dell’impresa chiamata a realizzare l’impianto elevatore avrà luogo applicando la procedura dell’affidamento diretto nel rispetto di quanto previsto dalla normativa statale per questo tipo di interventi a basso impatto finanziario ma importanti per la Cittadinanza..

“Vale anche qui il principio ispiratore del nostro agire amministrativo: individuare opportunità che possiamo utilizzare al meglio per portare sul nostro territorio risorse economiche in grado di rafforzare la dote dei servizi e delle infrastrutture urbane a favore di coloro che abitano, studiano o lavorano a Cervere o semplicemente intendono anche solo recarsi qui per motivi turistici o per ottenere informazioni sulle nostre attività – commenta il Sindaco Corrado Marchisio – Nel “decreto per la Crescita erano previste delle categorie fra le le quali si poteva scegliere la o le priorità a cui adeguare il progetto: abbiamo scelto di privilegiare, in specifico, la sicurezza e l’accessibilità del Palazzo Municipale, punto di riferimento per i nostri Concittadini e per un alto numero di utenti e operatori. Il nostro impegno alla fruibilità degli edifici pubblici presenti nel territorio cerverese, dal Comune alle Scuole fino alla Casa di riposo, è precondizione perché tutti i servizi istituzionali e sociali siano erogati al 100% a chi ne ha diritto”.