Economia & Lavoro

Cervere, la prima settimana della "Fiera del Porro" record fra tavola e Tv

Scritto da La redazione Lunedì, 19 Nov 2018 - 0 Commenti

Marchisio: “Consorzio, Pro Loco e oltre 350 Volontari su 2000 abitanti: Insieme si vince”. Bergesio: “Già conferite alla sola Grande distribuzione ben 20 tonnellate, sempre di più i consumatori interessati al nostro Oro Verde”. Rinero: “Fondamentale la grandissima adesione di giovani e gente di ogni età al progetto turistico”.                                 

Quando la prima settimana della "Fiera del Porro Cervere 2018" è ormai alle spalle, è chiaro a tutti come il bilancio non possa che essere positivo sotto ogni punto di vista. Non solo il pubblico è stato numerosissimo, ma estremamente positivi sono stati anche i pareri ricevuti e le incredibili testimonianze d’affetto raccolte tanto attorno al prodotto principe della kermesse, quanto a seguito dei singoli eventi gastronomici organizzati.

“Quando in campo ci sono oltre 350 volontari coinvolti all’interno di un piccolo paese di poco più di 2000 abitanti, l’eccellenza raggiunta non può che essere il successo di un paese intero. A vincere è tutta una comunità, che offre il proprio lavoro, la propria disponibilità e la propria collaborazione per un risultato che è collettivo. Una vittoria di tutti, nessuno escluso. E di questo non possiamo che andarne orgogliosi”. Così Corrado Marchisio, sindaco di Cervere (Cuneo), ha tratteggiato un primo bilancio di inizio fiera, e continua: “Del resto la Fiera non è altro che il frutto di un lunghissimo lavoro di preparazione e di collaborazione con il Consorzio per la Tutela e Valorizzazione del Porro Cervere e con la Pro Loco Amici di Cervere, mettendo a fattor comune le competenze di tutti e mettendo in tavola una narrazione che è collettiva, d’Insieme”.

Il giro di boa della 39esima edizione è nel Convegno organizzato dal Consorzio per la Tutela e Valorizzazione del Porro Cervere, momento di intenso contenuto nel quale tanto Ferruccio Dardanello (Presidente CCIAA di Cuneo) quanto Paolo Bongioanni (direttore ATL Cuneese) hanno focalizzato l’importanza della promozione e i grandi spazi di crescita che prodotti tipici, turismo ed economia possono ancora far emergere.

Il Porro Cervere rappresenta oggi una delle migliori eccellenze che il territorio è in grado di esprimere e sta generando valore anche grazie alla fitta rete che si sta tessendo assieme alle vallate, alle montagne e ai percorsi turistici che la Granda vanta nel proprio portfolio.

Così il senatore Giorgio Bergesio, presidente del Consorzio: “Il convegno di oggi ha rappresentato una visione importante, economica e turistica, dove il Porro Cervere ha un ruolo fondamentale. La nostra Fiera è visitata oramai da decine di migliaia di turisti che degustano e acquistano il Porro Cervere. Stiamo facendo un lavoro di squadra importante per Cervere e per tutti coloro che collaborano con noi”. Ma se la Fiera funziona il merito primo è dell’eccellenza del prodotto principe, Sua Bontà il Porro Cervere: “Ottima produzione anche se contenuta in termini quantitativi. Finora il consorzio ha provveduto alla fornitura di oltre 20.000 kg di Porro alla grande distribuzione organizzata. Grande interesse verso un prodotto che incontra il favore di un consumatore sempre più attento e informato”.

Al plauso per l’andamento della 39esima edizione non può che partecipare anche Giovanni Rinero, Presidente della Pro Loco Amici di Cervere:Nessuna ambizione sarebbe possibile e nessun risultato sarebbe raggiunto se non avessimo a disposizione famiglie collaborative, ragazzi di grande serietà e persone di grandissima abnegazione. La nostra Pro Loco è la piattaforma su cui si innesta tutto ciò e siamo orgogliosi di vedere tanta gioia, tanti sorrisi e tanto divertimento tra i tavoli del Palaporro. E poi diciamolo: ricevere le telefonate dei nostri ospiti che ci chiamano il giorno successivo per complimentarsi, nonché leggere l’incredibile entusiasmo raccolto sui social network, è qualcosa che ci rende estremamente felici, ma che ci sprona anche ad alzare l’asticella di qualità e impegno giorno dopo giorno”.

La seconda settimana di Fiera vede due appuntamenti estremamente particolari: la serata Baladin di mercoledì 21 novembre, nella quale sarà presente il Porro d’Oro 2018 Teo Musso a presentare una grandissima sorpresa a tutti coloro i quali son riusciti a prenotarsi un posto (l’appuntamento è presto andato esaurito); e la serata delle Eccellenze di venerdì 23 novembre, nella quale il Re Porro si circonda dei migliori prodotti per una cena che vuole stupire. Infine il gran finale: l’ultima cena a ingresso libero di sabato 24 novembre ed infine la domenica conclusiva di domenica 25, ove pranzo e cena sono già andati esauriti in ogni ordine di posto.

 


  • Adsense slot ID 9166920842">