Scuola & Formazione

Casale, pronuncia del Consiglio di Stato in merito al servizio di ristorazione scolastica

Scritto da La redazione Martedì, 16 Apr 2019 - 0 Commenti

Corretta e legittima l’aggiudicazione fatta dal Comune di Casale Monferrato alla società Elior Ristorazione Spa.

Al termine di una complessa vicenda giudiziaria, il Consiglio di Stato si è definitivamente pronunciato in merito all’aggiudicazione del servizio di ristorazione scolastica a ridotto impatto ambientale, oggetto di bando di gara emesso dal Comune nel corso del 2017.

In seguito alla gara pubblica, con determinazione del 4/10/2017, il servizio era stato aggiudicato alla ditta Elior Ristorazione SPA; l’aggiudicazione tuttavia era stata impugnata avanti al Tar Piemonte dalla seconda classificata, Sodexo Italia SPA.

Il Tar Piemonte, in fase cautelare, aveva disposto la rinnovazione della verifica di congruità delle offerte che, per correttezza e trasparenza, il Comune aveva effettuato nei confronti di entrambe le ditte contendenti; in esito a tale fase, il Tar si era pronunciato in favore di Elior e del Comune, salvo poi giungere a diversa decisione nella fase di merito, dando ragione a Sodexo.

La pronuncia del Tar Piemonte è stata tempestivamente impugnata di fronte alla massima autorità giudiziaria amministrativa, il Consiglio di Stato che, dopo aver inizialmente disposto la sospensione del giudicato di primo grado, in data 8/4/2019 ha ribaltato le sorti della causa, riformando la sentenza del Tar e confermando la legittimità e la correttezza dell’aggiudicazione fatta dal Comune alla società Elior Ristorazione Spa.

Commenta il dirigente del settore politiche socio-culturali Riccardo Barbaro: «La sentenza conferma che il Comune ha ben operato nella fase di gara scegliendo l’offerta migliore, sia dal punto di vista qualitativo che da quello economico. Il contenzioso nei mesi scorsi aveva generato alcuni problemi di tipo gestionale perché aveva impedito di esprimere completamente le potenzialità del progetto vincitore; ora sarà possibile migliorare ulteriormente il servizio mensa con la possibilità di incontrare maggiormente le esigenze degli studenti».