Politica & Istituzioni

Casale M.to, consigliere comunale scrive alla Casa Bianca sui pericoli dell'amianto: Trump non lo legalizzi

Scritto da La redazione Venerdì, 10 Ago 2018 - 0 Commenti

"La città - richiama Luca Servato,  al passato e presente di Casale Monferrato - è tristemente conosciuta come 'la città dei morti'. Più di 2.500 persone hanno perso la vita per un cancro correlato all'utilizzo dell'amianto e altre continuano ad ammalarsi".

Scambio di messaggi tra la Casa Bianca e Casale Monferrato sulla questione amianto. Un consigliere comunale del capoluogo monferrino, Luca Servato (Art. 1 - Mdp), dove il minerale-killer della Eternit ha provocato un disastro ambientale, ha scritto a Washington, al presidente Trump,  dopo la notizia, circolata sui media, che gli Stati Uniti intendono ripristinare l'utilizzo dell'asbesto nell'edilizia.

Presa carta e penna, si fa per dire il consigliere comunale ha scritto la lettera: "
Caro presidente Trump, oggi mentre stavo leggendo un giornale italiano mi sono imbattuto in una notizia che mi è apparsa incredibile. Ho scoperto che l’amianto sarà utilizzato di nuovo sul territorio degli Stati Uniti d’America. Ma l’amianto rappresenta un pericolo serio per chiunque ne venga a contatto"

"La città - richiama Luca Servato,  al passato e presente di Casale Monferratoè tristemente conosciuta come 'la città dei morti'. Più di 2.500 persone hanno perso la vita per un cancro correlato all'utilizzo dell'amianto e altre continuano ad ammalarsi".
 

La risposta è arrivata mercoledì, 8 agosto: "Grazie per avere contattato la Casa Bianca. Stiamo esaminando attentamente il vostro messaggio".


  • Adsense slot ID 9166920842">