Economia & Lavoro

Banca d’Alba sostiene il Premio Ancalau 2018, a Bosia la premiazione

Scritto da La redazione Sabato, 9 Giu 2018 - 0 Commenti

Premiazioni domenica 17 giugno a Bosia nell'Alta Valle Belbo situato là dove le colline si elevano e inizia l’Alta Langa propriamente detta.

“Ancalau” è una parola del dialetto dell’Alta Langa che non trova una diretta traduzione in italiano.

Indica colui che vince la timidezza, colui che osa. Insomma qualcuno che mette da parte la naturale ritrosia e rischia, innova, intraprende.

L’Ancalau è lo spirito delle popolazioni dell’Alta Langa, che trova nel picco lo paese di Bosia un’ancor viva tradizione, radicata nella cultura e nelle vicende di una popolazione che vide nel XVII secolo il proprio villaggio, i propri beni, i propri cari, le proprie case, la Chiesa, il Castello, travolti da un’immane frana e seppe cominciare da capo, ricostruendo con ostinazione e sacrifi cio il proprio paese.

Nasce forse da qui la fama degli “Ancalau di Bosia”, piccolo Comune che ha dato poi nel tempo i natali a un sorprendente numero d’inventori e innovatori.

Bosia ospiterà domenica 17 giugno 2018 la quarta edizione del Premio Ancalau “Start Up Giovani”, organizzato dall’Associazione Culturale Ancalau fin dall’origine in stretta collaborazione con Eataly e supportato ora anche da Banca d’Alba ed Egea, per premiare con 10.000 € i giovani che proporranno progetti di start up innovative.

Il Premio riservato ai giovani... di molte età e a chi si sente italiano in qualsiasi parte del mondo sia nato!

Il Premio è riservato ai giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni, ma con eccezioni descritte nel Bando del concorso.

Originalità e Fattibilità sono i due principi guida. Ai quali se ne aggiunge un terzo: la Comunicabilità. I progetti dovranno essere facilmente spiegabili e capaci di coinvolgere il pubblico.

 


  • Adsense slot ID 9166920842">