Tu sei qui

Toro smarrito, l'Atalanta non infierisce è ancora pari (1 a 1)

-

Ancora un pareggio per il Torino, che non riesce più a sfruttare il fattore campo. All'Olimpico Grande Torino finisce 1-1 l'anticipo serale di campionato contro l'Atalanta al termine di una gara noiosa, ravvivata nella ripresa dagli ospiti che hanno dato una lezione di gioco con schemi snelli e precisi.

In vantaggio con N'Koulou (nella foto di Bruno Peruzzini) alla fine di un buon primo tempo, i granata non sono riusciti nella ripresa a ripetere la stessa prestazione, subendo il pareggio dei bergamaschi con Ilicic.

Proprio l'ingresso di quest'ultimo ha cambiato volto alla partita e ridato fiato alla squadra di Gasperini, che aveva finito il primo tempo schiacciata nella propria metà campo da un Torino aggressivo come non lo si vedeva da tempo.

Sempre in partita capitan Belotti, che non ha segnato ma ha lottato come un leone, si è rivisto a sprazzi anche Ljajic, l'altro giocatore punzecchiato alla vigilia da mister Mihajlovic.

I granata rimandano ancora l'appuntamento con la vittoria, che in casa quest'anno è arrivata soltanto contro Sassuolo e Cagliari. Di Europa meglio non parlarne: cosa non si è visto in campo è la fotografia del Toro di quest'anno.

Discutibili alcune scelte di Mihajlovic che non ha dato un gioco alla squadra sempre improvvisatrice e che agisce a sprazzi in attesa dell'acuto di un singolo. Opinabile poi continuare a tenere in panca uno come Valdifiori, che non sarà un fenomeno ma che è l'unico giocatore  in "rosa" che detta lanci in verticale in grado di mettere in movimento e in condizione di puntare a rete  Belotti e soci.

Inspiegabile poi il continuo utilizzo di Boyè non più oggetto misterioso ma elemento non in grado di incidere. Ma dov'è finito Berenguer (visto che Niang è in eterna crisi) tsnto da non essere tenuto in alcuna considerazione da Mihajlovic. Si sta depauperando il Capitale Umano granata...

   

Commenta con il tuo account Facebook!