Cronaca

Tentò di uccidere il parroco di Rivalta Bormida: condanna di 6 anni

Scritto da La redazione Martedì, 20 Feb 2018 - 0 Commenti

Giuliano, che si trova in carcere, si è pentito di quanto fatto, pur non riuscendo a spiegare il perché di quell’atto così violento. Ma, ha ribadito: “Non volevo uccidere”.

Sei anni di reclusione. E’ la condanna inflitta a Massimo Giuliano, 35 anni, che, il 10 febbraio 2017, tentò di uccidere il parroco di Rivalta Bormida, don Roberto Feletto, oggi 79enne.

Il Gup, applicando la pena chiesta dal pm, ha riconosciuto l’attenuante del risarcimento dei danni equivalente all’aggravante della minorata difesa del sacerdote, escludendo l’applicazione della recidiva. La difesa, che ricorrerà in appello, aveva chiesto la riqualificazione del reato in lesioni aggravate, oltre alla perizia psichiatrica che evidenziò un forte disturbo della personalità, ma non tale da raggiungere il livello della seminfermità mentale.

Giuliano, che si trova in carcere, si è pentito di quanto fatto, pur non riuscendo a spiegare il perché di quell’atto così violento. Ma, ha ribadito: “Non volevo uccidere”. Ha scritto anche una lettera al sacerdote e al Vescovo, chiedendo scusa.


  • Adsense slot ID 9166920842">