Tu sei qui

Spinetta M., stagione invernale alla Fermata Golf Club con il Pitch and Putt unito al Nordic Walking

-

La nuova stagione, invernale come alle origine del golf, parte proprio dal Pitch and Putt a La Fermata Golf Club di Spinetta Marengo (Alessandria), quella piana napoleonica che

dopo la battaglia del 1800 è sede di industrie all’onor del mondo come Michelin, Paglieri, Solvay Solexis, e all’onor della buona tavola monferrina proprio nel Relais della famiglia Cassano, dove “fermarsi” per un gioco tutto nostrano ed inedito.

Stiamo parlando di “five clubs for you” cinque bastoni, tre del golf p&p per il gioco corto e due bastoncini del Nordic walking  sotto attenta cura degli istruttori Adelio Debenedetti e Simona Gotta,  dal 10 novembre anche del giovane laureato all’Università di Asti, Leonardo Zappa che approccerà al golf,  anzi al gioco più tecnico del golf nei suoi tiri da qualche metro di distanza dalla buca, proprio perché l’obiettivo del gioco sia sempre più fissato nell’andare in buca a fare il punto piuttosto che nell’eccessiva potenza del tiro a 200m senza controllo.

Anche se dobbiamo dire che La Fermata Golf Club ha probabilmente il più bel "Campo Pratica" della Provincia di Alessandria e forse del Piemonte, dove il Drive può essere allenato per raggiungere e superare anche i 250 metri, cosa comunque vista pochissime volte anche in anni di frequentazione di tanti campi nel Nord Ovest d’Italia.

Non manca nulla alla nuova disciplina d’allenamento che mette insieme la ginnastica posturale del Nordic Walking ed il gesto tecnico del Pitch e due Putt e andare a segnare il nostro score. La parte tecnica, supportata dall’esperienza dell’amatore Danilo Porro, che già a partire dal Decathlon di Moncalieri mette in uso le sue macchine e telecamere per correggere e perfezionare i tiri, sarà allenabile con il tutoraggio di Leonardo Zappa,  che il giorno di San Baudolino, alla presenza dell’Assssore allo sport di Alessandria, Riccardo Molinari, ha entusiasmato i dirigenti Simona Papè ed Efrem Bovo dell’ACSE, Associazione Cultura e Sport per l'Europa, ramo laico del PGS salesiano, circa il metodo di approccio al green al contrario.

I suoi assistiti infatti partono dalla bandiera e via via si allontanano preparando il chip, il pitch e uno swing corto e misurato che faccia al massimo i 90 metri dal bersaglio. E’ il nuovo corso de La Fermata che vedrà, con la designata nuova Presidenza di Andrea Pavesio, giovane golfista, laureato in discipline turistiche e direttore del complesso alberghiero, due mezze giornate settimanali dedicate proprio ai “Cinque bastoni per la salute”, “Five clubs for you”.

Su questo tema è in corso la stesura di una interessante tesi di laurea proprio in quel di Asti segno di una interazione territoriale che a partire dal green consoliderà quella percezione di Monferrato da vivere, da giocare, da gustare all’aria aperta, e nelle “Cattedrali” sopra terra e sotto terra dove si celano preziosi segreti tutti da scoprire.

"Il Golf unito al nordic walking diventa veramente accessibile a tantissime persone addirittura popolare per bassissimi costi e facilità di approccio - ha sottolineato Riccardo Molinari assessore allo sport di Alessandria -  La Fermata è una struttura comodamente raggiungibile dalla città e stiamo pensando anche a qualche collegamento che agevoli il tragitto per chi non intenda muoversi in auto. Le attività  sportive, come in questo caso, che non implicano sforzi ma una fatica ben distribuita sono fondamentali per uno stile di vita salutare. Grazie all’amico Efrem Bovo questa è una iniziativa - ponte verso prossimi appuntamenti magari proprio sul Meier".

Nella foto da sx : Gotta, Pape’, Bovo, Porro, Zappa, Molinari, Pavesio, Debenedetti

 

Commenta con il tuo account Facebook!