Tu sei qui

Asti, rinvenuto materiale provento di furti in un maxi deposito nella zona est della città

-

Nel corso di un intervento di segnalazione per furto in zona Est di Asti, l’intuito degli operatori di una volante consentiva di individuare un deposito che si presentava come un Bazar di materiali di sospetta origine furtiva.

Nel corso del sopralluogo gli agenti avevano modo di accertare che un garage semiaperto  presentava davanti all’ingresso degli oggetti e all’interno conteneva il materiale seguente:

Numerosi cartellini identificativi di materiale cartaceo, palesemente falsi, raffiguranti personale in divisa dell’Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza e dell’A.s.p., verosimilmente utilizzati per truffe ai danni di anziani;

Nr. 4 targhe  falsificate di autovetture, di cui due posteriori e due anteriori, riprodotte in maniera fedele all’originale;

Circa nr. 100 bottiglie pregiate di alcolici e vini e valore di varia tipologia;

Nr. 2 radio ricetrasmittenti;

Vari elettrodomestici ancora con imballo originale, tra cui due frigoriferi, una Jacuzzi e due lavatrici;

Nr. 1 Vespa Special di colore rosso, vecchio modello, da collezione, in buono stato;

Diversi capi di abbigliamento tecnico invernale, con ancora i cartellini antitaccheggio attaccati;

Nr. 4 sedie di velluto bianco;

Nr. 5 confezioni di spray urticante contenenti complessivamente nr. 100 bombolette spray;

Nr. 1 drone con annessa telecamera

Nr. 1 Bici da corsa di colore rosso marca “VICINI”

Nr. Sacco da Boxe

Il materiale rivenuto, ritenuto provento di furti commessi in Asti e provincia, veniva prontamente sequestrato e repertato. L’affittuario del garage, veniva indagato in stato di libertà per il reato di favoreggiamento personale.

Le indagini in corso, hanno consentito di accertare la provenienza furtiva di parte della merce rivenuta. In particolare, le diverse bottiglie di alcolici pregiati ritrovate sono state oggetto di un furto commesso, lo scorso dicembre, ai danni di un noto ristorante in Strada Valmanera. Le sedie in velluto bianco, invece, sono state sottratte ad un negozio di mobili, ad ottobre del 2016, di questo Corso Alessandria mentre l’abbigliamento tecnico è risultato appartenere ad un negozio specializzato di Corso Torino e trafugato nel dicembre dello scorso anno.

Il restante materiale, dopo gli ulteriori riscontri, verrà restituito ai legittimi proprietari nei prossimi giorni.

Coloro che hanno subito furti negli ultimi mesi possono rivolgersi all’Ufficio P.G.S.P. della Questura o telefonare al nr. 0141/418111.

Commenta con il tuo account Facebook!