Cronaca

Asti, notte d'allarme: esplode bomba a fianco del Tribunale - VIDEO

Scritto da La redazione Lunedì, 7 Ott 2019 - 0 Commenti

Danneggiata la pavimentazione vicino alla cancellata di Via Galimberti, nessuno è rimasto ferito. L’esplosione ha svegliato i residenti nella zona.

Un ordigno rudimentale è esploso nella notte, ad Asti, nei pressi dell'archivio di Stato e del tribunale di Asti.

Danneggiata la pavimentazione vicino alla cancellata di Via Galimberti, nessuno è rimasto ferito.  

L’esplosione ha svegliato i residenti nella zona.

La polizia indaga sul gesto intimidatorio. Trovato anche un cartello, con scritte alcune minacce, su cui al momento gli investigatori mantengono il massimo riserbo.

Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco. Trovati frammenti in plastica e stagnola dell'esplosivo.

 

In merito all'esplosione della bomba carta davanti al Tribunale di Asti, Angela Motta, consigliera comunale di Italia Viva, ha rilasciato la seguente dichiarazione: "Un gesto che mette paura, ma che senza esitazione ci fa sentire ancora più vicini ai magistrati e al personale tutto, assolutamente determinati a condannare l'azione di persone violente che vanno isolate e speriamo individuate al più presto, facendo chiarezza sulla vicenda". 

La Camera del Lavoro di Asti condanna il vile e gravissimo attentato al Tribunale di Asti ed esprime solidarietà a tutto il personale, i magistrati che sono al servizio dei cittadini a garanzia del rispetto delle leggi e della società civile e si augura che presto vengano individuati i criminali e ci faccia chiarezza sulla natura del gesto. 

"A nome del  partito democratico di Asti condanno il vile attentato  di ieri mattina al tribunale della nostra città ed esprimo solidarietà ai Magistrati , PM,  e lavoratori. In particolare ai Magistrati e PM  oggetto delle minacce e intimidazioni va la nostra vicinanza ed il nostro sostegno. È  un fatto grave, senza precedenti nella nostra città, anche figlio di un clima di odio e contrapposizione generatosi in Italia, che non è  più  possibile tollerare. Mi auguro che le forze dell'ordine facciano luce, quanto prima, sul movente e arrestino i colpevoli".

Mario Mortara - PD Circolo di Asti.