Territorio & Eventi

ASTI, LA SOSTA SELVAGGIA SULLE FERMATE BUS È SANZIONATA CON FOTO

Scritto da La redazione Mercoledì, 16 Mag 2018 - 0 Commenti

Rilevate le targhe con un’apposita apparecchiatura per ridurre il disagio ai passeggeri.

Le fermate del bus, quelle aree delimitate in giallo antistanti le paline che indicano il percorso dei bus ed il posizionamento delle fermate, non sono destinate al parcheggio delle auto, ma sono, come previsto dal codice della strada, ad esclusivo utilizzo del bus urbano. Su tali aree, pertanto, non è consentita la fermata e la sosta delle auto.

Tuttavia, il codice della strada è spesso disatteso perché gli stalli bus sono sovente occupati da autovetture e quindi l’autobus deve fermarsi al centro della strada per far salire e scendere i passeggeri impedendo loro di spostarsi in sicurezza, ma anzi costringendoli a fare lo slalom tra le auto per raggiungere il marciapiedi. Se poi il passeggero è un portatore di handicap, la situazione diventa ancora più complicata e il disagio è maggiore.

Asp, con l'avallo dell'Amministrazione Comunale, si è dotata quindi di uno strumento che scoraggi il comportamento degli automobilisti in errore e nel contempo consenta ai passeggeri regolari salite e discese dai mezzi pubblici.
In particolare, a bordo di un'autovettura verrà montato un dispositivo che fotografa le auto parcheggiate sugli stalli bus e la fotografia del veicolo che attesta la violazione sarà successivamente inviata al Comando di Polizia Municipale che trasmetterà direttamente la sanzione.

Il possessore dell'auto quindi non troverà più il preavviso sul parabrezza, ma riceverà a casa la sanzione dell’importo di 85,00 Euro con la relativa decurtazione di due punti dalla patente.

A tal proposito il Sindaco Rasero ha dichiarato: “Questo provvedimento destinato a limitare la sosta selvaggia sulle fermate dei bus favorirà un migliore senso civico cittadino e aggiungo che le stesse modalità di accertamento verranno utilizzate anche per altre tipologie di infrazione come l’occupazione dei parcheggi riservati agli invalidi e alla sosta indiscriminata che avviene soprattutto durante i giorni festivi e prefestivi in alcune zone urbane quali, ad esempio, corso Alfieri, piazza Alfieri, piazza Medici, piazza Roma e via Roero dove si segnalano le maggiori criticità. Residenti e turisti, infatti, devono poter “vivere” la città e le sue bellezze artistiche ed architettoniche senza limiti e senza ostacoli”.

Il messaggio finale può essere quindi così riassunto: non parcheggiate sulle fermate bus e fuori dagli spazi consentiti!!!

  • Adsense slot ID 9166920842">