Territorio & Eventi

Asti, il sindaco ha incontrato i referenti area Nord Ovest di Poste Italiane

Scritto da La redazione Giovedì, 21 Feb 2019 - 0 Commenti

Ulteriore novità i cosiddetti “lockers”, armadietti per il ritiro e la consegna dei pacchi in completa autonomia. Ad Asti ne è stato posizionato uno in corso Volta n. 113 (distributore benzina Total) ed è accessibile H 24 7 giorni su 7. un nuovo mezzo per il recapito della corrispondenza: il triciclo elettrico, ce ne sono 330 dislocati in tutta Italia.

Ieri mattina il Sindaco Maurizio Rasero ha ricevuto in Municipio alcuni referenti della sede territoriale dell’area nord ovest di Poste Italiane: Michela Scelza (Responsabile Gestione Operativa Recapito), Giuseppe Farina (Referente per le Relazioni Istituzionali) Michele Fascio (account commerciale) ed il responsabile della Filiale di Asti, Mario Clericò.

La delegazione ha illustrato al primo cittadino le ultime novità dei servizi di Poste Italiane dovute al cambiamento delle abitudini degli italiani che spediscono e ricevono sempre meno lettere, ma sempre più pacchi. 

Il nuovo fiore all’occhiello è il modello organizzativo “Joint Delivery” che garantisce la consegna di pacchi e prodotti ordinati online (e-commerce) anche nella fascia pomeridiana fino alle ore 19.45 poiché il cliente che ordina online sovente non è in casa al mattino, ma al pomeriggio.

Questo modello presenta elementi di flessibilità in quanto la consegna può avvenire anche il sabato ed eventualmente nei week end visto l’aumento del volume delle consegne e-commerce.

Ulteriore novità i cosiddetti “lockers”, armadietti per il ritiro e la consegna dei pacchi in completa autonomia: il cliente può scegliere liberamente il luogo della consegna del pacco, in modo tradizionale oppure indicando il locker; ad Asti ne è stato posizionato uno in corso Volta n. 113 (distributore benzina Total) ed è accessibile H 24 7 giorni su 7.

Inoltre, la flotta aziendale dall’inizio dell’anno, per agevolare le consegne rispettando l’ambiente e riducendo i costi di produzione, si è dotata di un nuovo mezzo per il recapito della corrispondenza: il triciclo elettrico, ce ne sono 330 dislocati in tutta Italia.

Grazie a queste innovazioni, Poste Italiane intende quindi continuare ad essere sempre di più un punto di riferimento per i cittadini, le imprese e la pubblica amministrazione offrendo servizi di qualità semplici, trasparenti ed affidabili.

Il Sindaco, durante la riunione,  ha ribadito l’importanza che hanno anche gli sportelli frazionali e quelli dei piccoli Comuni della provincia e per quanto concerne il centro città auspica metodi di consegna sempre più meno impattanti dal punto di vista ambientale e degni di una città turistica e Capitale culturale quale Asti aspira a diventare.

L’incontro fra il Sindaco Rasero e i responsabili di Poste Italiane, tenutosi in clima cordiale e costruttivo, è terminato con il reciproco impegno a continuare, con un costante confronto,  il dialogo instauratosi in questi anni.

Nella foto: un momento dell’incontro