Territorio & Eventi

Asti: "Grave incuria anche al Parco Monte Rainero"

Scritto da La redazione Mercoledì, 17 Apr 2019 - 0 Commenti

Ieri Angela Motta, capogruppo Pd in Consiglio Comunale, ha svolto un sopralluogo nel giardino della zona di via Milano e Strada Fortino.

Una vecchia Panda abbandonata, senza più sedili né cofano, nel Parco Monte Rainero: sta lì da un anno, coperta parzialmente da un telo, in quella che un tempo era una piattaforma sportiva.

Tutto quello che c'era da portare via se lo sono preso, resta la macchina in giardino: un paradosso e anche l'ennesima segnalazione dei cittadini a Angela Motta, capogruppo Pd in Consiglio Comunale, dopo la diffusione delle fotografie su numerose criticità di un'altra area verde cittadina, il Parco di Rio Crosio.

Ieri la consigliera ha svolto un sopralluogo nel giardino della zona di via Milano e Strada Fortino.

"Un luogo suggestivo - spiega - ma degradato: rifiuti nel vecchio campo da bocce, parte della staccionata in legno crollata e la Panda abbandonata, davanti a quella che un tempo è stata la sede dell'attivissimo Gruppo anziani del Fortino: immagini che la dicono lunga sull'attenzione del Comune su questa e altre aree verdi. Un senso di incuria che sta sollevando lo sdegno o la rassegnazione di molti cittadini. Ma il Comune sembra non accorgersene".

Altri frequentatori dei parchi, intanto, hanno inviato a Angela Motta nuove immagini: tra queste i gradini rotti della scalinata del Bosco dei partigiani.

"La scorsa settimana avevo chiesto pubblicamente al Comune quando sarebbero terminati i lavori di messa in sicurezza del Parco di Rio Crosio - sottolinea la capogruppo Pd - Non avendo ricevuto risposta, ripropongo lo stesso quesito e ne aggiungo altri: il Comune ha un piano di manutenzione e rilancio delle aree verdi? Quali interventi conta di fare a tempi brevi per migliorare la situazione, agevolare i cittadini che vanno ai giardini e evitare che altri, come sta già succedendo, rinuncino a frequentarli?".

Le mamme di Rio Crosio, intanto, chiedono che venga sostituita una giostrina fuori uso, mentre permane la presenza di alberi sradicati e grossi rami caduti o penzolanti.

Nelle foto: rifiuti nel campo da bocce, la Panda abbandonata nel Parco Monte Rainer, la staccionata crollata, la scalinata del Bosco dei partigiani.