Scuola & Formazione

In arrivo i contributi regionali per i progetti Pedibus e Bicibus

Scritto da La redazione Venerdì, 9 Mar 2018 - 0 Commenti

Sul territorio regionale accolte 29 proposte degli Istituti Scolastici per un importo di 162.000 euro, in provincia di Cuneo riceveranno i contributi 9 scuole (41.719 euro).

L’assessore regionale Alberto Valmaggia informa che il Settore Pianificazione e Programmazione Trasporti e Infrastrutture, recependo i criteri stabiliti dalla Giunta Chiamparino, ha elaborato la graduatoria dell’anno 2017 riguardante l’accesso ai contributi per i progetti Pedibus e Bicibus presentati dagli Istituti scolastici piemontesi.

In sostanza, risorse a favore di interventi capaci di promuovere la mobilità casa-scuola a piedi (scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di 1º grado) o in bicicletta (scuole primarie e secondarie di 1º grado). Il tutto in condizioni di sicurezza.

La richiesta di finanziamento doveva essere compresa tra 2.000 e 7.000 euro. A disposizione c’erano 162.000 euro, che hanno permesso di accogliere 29 proposte sul territorio regionale. Di queste, nove le hanno presentate strutture della provincia di Cuneo.

Sono: l’Istituto Comprensivo Bra 1 di Bra (Evviva il pedibus)-5404,9 euro; l’Istituto Comprensivo Bra 2 di Bra (Evviva il pedibus)-6.444,9 euro; l’Istituto Comprensivo Centallo Villafalletto di Centallo (Pedibus tutto l’anno)-6.800 euro; l’Istituto Comprensivo di Cavallermaggiore (Pedibus)-3.260 euro; l’Istituto Comprensivo Sebastiano Taricco di Cherasco (A piedi a scuola è uno spasso)-5.000 euro; l’Istituto Comprensivo Centro Storico di Alba (A scuola a piedi è bello se sono sicuro)-2.000 euro; l’Istituto Comprensivo quartiere Moretta di Alba (Piedibus Moretta)-2.150 euro; l’Istituto Comprensivo di Montà d’Alba (Noi andiamo a scuola in piedibus)-3.660 euro; l’Istituto Comprensivo di Mondovì 2 (Piccoli cittadini in cammino)-7.000 euro. Per un totale di 41.719,8 euro ricevuti. 

“Questi interventi sul territorio - sottolinea l’assessore Valmaggia - pur di piccola entità, sono, al contrario, molto importanti per stimolare nelle nuove generazioni un approccio culturale diverso alla mobilità sostenibile. Infatti, promuovere gli spostamenti in sicurezza a piedi o in bicicletta incoraggia il formarsi di nuovi giovani camminatori e ciclisti. Un percorso che la Regione sostiene da tempo con l’obiettivo di ottenere, per il futuro, migliori condizioni di vita dal punto di vista ambientale a favore dell’intera comunità. Un grazie va alle scuole che si impegnano per portare avanti i progetti”.
 
I CONTRIBUTI IN PROVINCIA DI CUNEO
Comune-Scuola-Titolo progetto-Contributo assegnato
Bra-Istituto Comprensivo Bra 1-Evviva il pedibus-5.404,9 euro
Bra-Istituto Comprensivo Bra 2-Evviva il pedibus-6.444,9 euro
Centallo-Istituto Compr. Centallo Villafalletto-Pedibus tutto l’anno-6.800 euro
Cavallermaggiore-Istituto Comprensivo Cavallermaggiore-Pedibus-3.260 euro
Cherasco-Istituto Compr. Taricco Cherasco-A piedi a scuola è uno spasso-5.000 euro
Alba-Ist. Compr. Centro storico -A scuola a piedi è bello se sono sicuro-2.000 euro
Alba-Ist. Compr.Alba quartiere Moretta- Piedibus Moretta-2.150 euro
Montà d’Alba-Ist. Compr. di Montà-Noi andiamo a scuola in piedibus-3.660 euro
Mondovì-Istituto Comprensivo Mondovì 2-Piccoli cittadini in cammino-7.000 euro
TOTALE ISTITUTI: 9-TOTALE EURO: 41.719,8 euro 
 

  • Adsense slot ID 9166920842">