Cronaca

Alessandria, Viva il 118° corso istruzione Allievi Agenti della Polizia di Stato!

Scritto da Redazione Martedì, 11 Giu 2019 - 0 Commenti

Dopo trent’anni, i già allievi agenti si sono riuniti presso la Scuola della Polizia di Stato di Alessandria.

Sabato 1 giugno si è tenuto, come da programma, il raduno del 118esimo corso d’istruzione Allievi Agenti della Polizia di Stato, presso la Scuola della Polizia di Stato in Alessandria.

Ad accogliere ancora una volta, dopo trent’anni, i già allievi agenti con un “Speciale Benvenuto” il Questore,  il Comune e la Scuola di Polizia di Alessandria, le cui locandine sono state affisse in tutta la provincia ed ai quali rivolgiamo il nostro più sentito ringraziamento per la loro partecipazione ed il loro prezioso contributo.

Un saluto e un ringrazimento al Capo della Polizia Prefetto dr. Franco Gabrielli per aver permesso di celebrare il raduno presso la Scuola dove tutto ebbe inizio.

Alle ore 8.30, i centodiciottesini puntuali all’appuntamento, a piccoli gruppi, facevano ingresso, superando l'imbarazzo e la timidezza in stretti abbracci e baci  .

Di seguito, sull'alzabandiera, tutti in coro si intonava l'Inno di Mameli, composti e con gli occhi ludici, si procedeva con la deposizione della corona al monumento dei caduti, ognuno rivolgeva una preghiera, un pensiero al collega che pur volendo ritornare in quella scuola non ha potuto.

Alla presenza del Questore Michele Morelli, del funzionario della Scuola Allievi Agenti dr.ssa Barbara Romeo, dell'assessore della Povincia di Alessandria Paolo Lumi, del Consigliere Bianchini Giuseppe del Comune di Alessandria, del Cappellano don Augusto Piccoli e dell'ineguagliabile comandante Oss Franco Orzalesi, si proiettava un video realizzato con le foto scattate durante il corso.

Il video permette ai ricordi a poco a poco di riaffiorare e di ritrovare così le origini della nostra vita professionale. Ritrovare i colleghi, i luoghi, gli istruttori, i docenti, i giorni più cari, racchiusi nella Scuola di Alessandria, in questo luogo rimasto a tutti, sempre vicino, nella sua lontananza.

“Realizzare il video con le foto è stata una mia scelta, voluta perché ritengo che le immagini trasmettano un'emozione sincera. Sono fotogrammi  che riproducono all'infinito l'attimo, in situazioni sempre differenti. Rappresentano l'inizio di una storia. La nostra storia.

Cambia il punto di vista: malinconico, scanzonato, struggente, allegro, dolce, irriverente, ma in tutte le foto, o meglio in ognuna di esse "Nessuno è Solo", e se l'obiettivo della macchina fotografica ci ha eternamente "Uniti Sempre", il filo conduttore che lega le foto l'una all'altra si trova in  quel senso di appartenenza, in quel sentimento di fratellanza che caratterizza lo spirito di corpo e in cui, oggi più che mai, abbiamo bisogno di riconoscerci e di ritrovarci.

Ed è proprio su questo bisogno che il Raduno ha gettato  le sue basi e, sull'onda di un entusiasmo inaspettato, ha preso forma  con i valori e con gli ideali che  appartengono a ciascuno e  che nel tempo si sono consolidati rendendo grande la nostra amata Polizia di Stato.

Ai miei colleghi il mio più vivo ringraziamento per aver creduto e sostenuto l'iniziativa, onorata ed orgogliosa di essere una di LORO.

Viva il 118 corso

Viva la Polizia di Stato

Il Presidente del C.O.

Margherita Procopio