Cronaca

Alessandria, fermo amministrativo per camion francese destinato a dar vita ad un rave party 

Scritto da La redazione Lunedì, 12 Ago 2019 - 0 Commenti

Scattato un piano di prevenzione contro l'organizzazione di eventi rave party in occasione del Ferragosto in tutta la provincia di Alessandria.

In occasione della festività del ferragosto il Questore di Alessandria ha disposto, così come avvenuto nello scorso fine settimana, l’attuazione di specifici controlli preventivi finalizzati ad evitare l’organizzazione di Rave Party in questa Provincia, al fine di scongiurare le ricadute, talvolta anche gravi, che detti eventi possono avere sulla salute di chi vi partecipa e sui territori oggetto di tali tipologie di raduni.

L’attuazione dei suddetti controlli è stata proposta a seguito dell’ultima riunione tenutasi in Questura del Gruppo di Lavoro per le manifestazioni non autorizzate tipo Rave Party o technical Rave, Gruppo istituito per meglio attuare le direttive del Prefetto di Alessandria in ordine a questo fenomeno abusivo.

Del suddetto Gruppo fanno parte  rappresentanti della Polizia di Stato, dei Carabinieri, del Gruppo Carabinieri Forestale, dell’Ente Gestione del Parco del Po Vercellese e Alessandrino, ed i Sindaci dei Comuni maggiormente interessati dal fenomeno.

Il dispositivo, per il periodo di ferragosto, prevede la predisposizione di numerosi posti di controllo in questa Provincia.

Un dispositivo similare è stato disposto dalla Questura di Pavia, nei confronti di accessi limitrofi alle zone più a rischio.

Nell’ambito di precedenti controlli questo Ufficio, con la collaborazione della Polizia Stradale, nei giorni scorsi, in Alessandria, Frazione San Michele, ha individuato, tramite le volanti, due camion francesi di cui uno che trasportava impiantistica di fono diffusione tra cui una decina di grandi casse audio, un gruppo elettrogeno ed un mixer audio, presumibilmente destinati a dare vita ad un c.d. Rave Party.

Il mezzo trasportante materiale di fono diffusione (presumibilmente) per il Rave Party è stato sottoposto a fermo amministrativo per una serie di violazioni al Codice della Strada, impedendo così l’organizzazione del suddetto evento.